GASTRONOMIA

10 consigli per una spesa ecologica

February 21 /2010
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

In Italia, secondo gli Studi della II Università di Napoli, in collaborazione col Carrello della Spesa WWF, la produzione alimentare è causa del 19% delle emissioni totali di gas serra, ovvero 104 milioni di tonnellate di CO2. C’è un rapporto molto stretto tra quello che mangiamo e l’inquinamento, nel senso che la nostra spesa e i nostri consumi producono CO2, come dimostra questa lista della spesa con i prodotti e l’equivalente CO2:

C’è un rapporto molto stretto tra quello che mangiamo e l’inquinamento, nel senso che la nostra spesa e i nostri consumi producono CO2, come dimostra questa lista della spesa con i prodotti e l’equivalente CO2:

PRODOTTI Kg CO2 eq
Riso x1
0,47
Pasta x1
0,91
Pizza x1
0,11
Pere x1
0,12
Arance x1
0,36
Mandarini x1
0,18
Zucchero x1
1,96
Olio di oliva x1
2,09
Sale x1
0,14
Miele x1
0,52
TOTALE ALIMENTI
6,86
TOTALE IMBALLAGGI
0,88

PESO TOTALE DELLA
TUA SPESA SETTIMANALE IN KG DI CO2 eq
7,74

DI CUI GLI IMBALLAGGI
RAPPRESENTANO CIRCA IL
11.37%
Ecco i consigli del WWF, per ridurre l’impatto ambientale della nostra spesa e della nostra alimentazione:

1 Acquista prodotti locali

2 Mangia prodotti “di stagione”

3 Diminuisci i consumi di carne

4 Stop al pesce che proviene dall´altra parte del mondo, fuori taglia e appartenente a specie sovrasfruttate

5 Cerca di non acquistare prodotti con troppi imballaggi

6 Se possibile scegli i formati famiglia più che monodose

7 Privilegia prodotti biologici

8 Cerca di evitare i cibi troppo elaborati

9 Riduci gli sprechi: se l´hai acquistato, mangialo.

10 Cerca di evitare gli sprechi anche ai fornelli

Link:

Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere