EVENTI

2^ Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica: affluenza e curiosità nelle piazze dei 7 comuni della provincia di Foggia.

October 23 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Con il Sisma Bonus è possibile ottenere un contributo dallo Stato fino all’85% dell’importo dei lavori di adeguamento sismico di abitazioni, edifici produttivi e parti comuni condominiali. A novembre partiranno le visite tecniche gratuite per il mese della prevenzione.

È stata registrata una buona affluenza domenica 20 ottobre presso i punti informativi presenti nelle piazze dei comuni della Provincia di Foggia che hanno aderito alla 2^ Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica, promossa da Fondazione Inarcassa, Consiglio Nazionale degli Ingegneri e Consiglio Nazionale degli Architetti, in collaborazione con ANCE (Associazione Nazionale Costruttori Edili) e con il patrocinio di Inarcassa.
Grazie all’attività organizzativa svolta dall’Ordine degli Ingegneri e degli Architetti sono state sette le piazze della prevenzione sismica nei Comuni di Foggia (C.so Vittorio Emanuele II), Cerignola (C.so Aldo Moro), Lucera (Piazza Duomo), Manfredonia (Piazza del Popolo), Mattinata (C.so Matino), Vieste (C.so Lorenzo Fazzini) e Ischitella (C.so Cesare Battisti).
L’appuntamento fa parte di “Diamoci una scossa”, l’iniziativa partita nel 2018, che ha l’obiettivo di sensibilizzare il Cittadino sull’importanza della prevenzione sismica.
Ingegneri e Architetti esperti in materia, con la loro professionalità e competenza tecnica, hanno risposto alle curiosità e alle domande dei cittadini in materia di rischio sismico e hanno fornito informazioni sul Sisma Bonus. A partire dal 1° luglio 2019, infatti, è possibile ottenere un contributo dallo Stato fino all’85% dell’importo dei lavori di adeguamento sismico di abitazioni (prime e seconde case), edifici produttivi e parti comuni condominiali. Si tratta di un grande guadagno in sicurezza e di un grande risparmio in termini economici.
“Se, per esempio, l’importo necessario per la ristrutturazione dell’immobile è 50mila euro, grazie al Sisma Bonus sarà possibile pagare alla ditta che eseguirà i lavori solo il 15% del totale (ovvero 7.500 euro); il resto verrà versato alla ditta direttamente dallo Stato. Questa è la grande novità a partire da quest’anno”, ha spiegato Roberto Salice, consigliere dell’Ordine degli Ingegneri di Foggia.
“Ottenere il Bonus è semplice” - ha dichiarato Maria Rosaria De Santis, presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Foggia – “basta rivolgersi ad un professionista abilitato per eseguire la diagnosi ed individuare la classe di rischio iniziale; progettare un intervento di messa in sicurezza con miglioramento della classe di rischio; svolgere i lavori ed ottenere la certificazione dei nuovi valori di rischio raggiunti con le opere di consolidamento. Il contributo è proporzionale al miglioramento sismico apportato all’edificio”.
E già durante la giornata del 20 ottobre i cittadini hanno iniziato a richiedere la visita tecnica informativa di un ingegnere o di un architetto, esperto in rischio sismico. Le visite saranno effettuate nel mese di novembre.
È possibile prenotare la visita tecnica gratuita, che servirà a valutare il rischio dell’immobile, sul sito www.giornataprevenzionesismica.it.
Basta un click, non ci sono costi. Datti una Scossa!

Per info e contatti
https://www.facebook.com/ordineingegnerifoggia



Licenza di distribuzione:
Dalila Campanile
Libera professionista - Dalila Campanile
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere