SPETTACOLO

23 Aprile 1990 continua la polemica al processo del lunedi

January 7 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Il dibattito si inasprisce, con Biscardi che tenta di moderare e raffreddare gli animi, alla fine il colpo di scena.

La trasmissione continua, si leggono i titoli dei giornali, si proclamano i vincitori dei concorsi settimanali, poi si prosegue con le polemiche; La polemica il pezzo forte della trasmissione, incalza mentre i tifosi continuano a festeggiare, dirigenti e giornalisti ribattono colpo su colpo, gli uni contro gli altri.

Il momento dei titoli dei giornali sportivi con Silvio Sarta

Silvio Sarta viene chiamato in causa da Biscardi, che gli chiede chiarimenti su quanto accaduto a Berlusconi.

Berlusconi aveva dichiarato di essere attaccato a tal punto politicamente, che anche in ambito sportivo si era agito contro di lui per punirlo, egli minacciava decisioni drastiche, come lasciare la presidenza del Milan.

Silvio Sarta passa alla presentazione dei titoli dei principali quotidiani sportivi.

Prima di chiudere la lettura dei Top 11

Biscardi da il via alla lettura dei TOP 11, la squadra delle preferenze: Tancredi (portiere), Ferrara (terzino destro), Brehme (terzino sinistro), Alemao (mediano destro), Ferri (stopper), Comi (libero), Davide Pellegrini (ala destra), Berti (interno destro), Careca (centravanti), Maradona (interno sinistro), Carnevale (ala sinistra).

Silvio Sarta rassegna stampa e premio

Aldo Biscardi ridà la parola a Silvio Sarta che dice il vincitore del premio Gatorade TOP 11 : Mario Fama di via Masca Lucia 7 - 95100 Catania; Vince un maxischermo con videoregistratore.

Il premio Gatorade potrà essere vinto anche la settimana seguente, chiamando al numero 06-6874473, poi Sarta passa alla vetrina editoriale, "Il Mondiale" ha in copertina Antonio Matarrese, la rivista che fù in uscita con il Corriere della Sera (24 aprile 1990);

"Anni Azzurri" un iniziativa di Armando Curcio Editore, sempre in clima Mondiali di calcio, in collaborazione con la RAI presentava Video Cassette della Nazionale di calcio.

Biscardi su polemica Ramaccioni

Ci si avvia alle battute finali della puntata, ed Aldo Biscardi si vuole soffermare sulle parole di Ramaccioni, il quale diceva durante la trasmissione, di fare i complimenti al meraviglioso pubblico di Napoli ma non ai membri del Calcio Napoli.

Alemao ribatte a Ramaccioni

Biazzo incalza Alemao, sottolineando il fatto che il Napoli ha perso uno scudetto che sembrava vinto, senza fare drammi, ora ne ha vinto uno che sembrava perso e sembra che si stiano facendo troppi drammi.

Alemao si difende contro le accuse di Ramaccioni, mostrandosi offeso, dicendo che nella sua carriera di 8 anni, non aveva mai avuto nessun tipo di problema relativo a scorrettezze o imbrogli, cosi come tutto il calcio brasiliano che è onorevole, anche se non potente come quello italiano.

Pasquale Nonno ribadisce su polemica

Pasquale Nonno si dice obiettivo come lo devono essere tutti i giornalisti, si augura che lo sia anche Cascioli, inoltre si augura un campionato combattuto anche tra più squadre, per l'anno seguente.

Chi vince quando due squadre lottano alla pari, vince per un accidente, qualunque esso sia, infatti non crede che ci possa essere nessuna congiura neanche contro Berlusconi.

Risposta Moggi a Ramaccioni

Biscardi ridà la parola a Luciano Moggi, intervistato da Gianni Cerqueti, egli chiede spiegazioni sul significato delle parole di Ramaccioni, quando dice che il legislatore doveva
approfondire sul caso Alemao.

Inoltre Moggi è urtato per i mancati auguri al Calcio Napoli, quando poi loro l'anno prima si erano comportati in modo diverso; Anzi, fa gli auguri al Milan per la conquista della Coppa dei
Campioni.

I tifosi del Napoli vogliono terminare la polemica

Cerqueti passa la palla a Varriale, per l'ultima ribattuta dei tifosi..... Chi avut avut avut, chi a rat a rat a rat ... scusateci il sorpasso.... Queste le parole da un tifoso al gruppo Fininvest e a Berlusconi,ironicamente.

Poi Palummella al secolo Gennaro Montuori, dice a Ramaccioni, state facendo un chiasso.. Vi facciamo un augurio per la Coppa anche se non lo meritate.

Finale a sorpresa al Processo
Mentre i vari giornalisti in studio si passano la parola, gestiti da Aldo Biscardi e si cerca di arrivare ad una conclusione... Ecco Silvio Berlusconi che cercato più volte da Biscardi, interviene mettendo la parola fine, facendo i complimenti al Napoli.

Garimberti, Morace, Cascioli

Biscardi da un minuto a Garimberti e Morace, per un chiarimento finale di idee, il primo critica la teoria della congiura introdotta da Berlusconi, perchè oltretutto potrebbe provocare violenza. Domenico Morace come Garimberti, non crede alla teoria della congiura, augura al Milan, il meglio in Coppa dei Campioni e invita Berlusconi a dimenticare tutto e riprendere la politica della simpatia e del sorriso.

Prende la parola Cascioli, anche lui per condannare la teoria della congiura, per invitare ad evitare anche in altri casi polemiche di questo tipo.

Parola a Ramaccioni e non solo

Linea a Milano, Biscardi invita Silvano Ramaccioni a concludere, intanto ringraziamenti a Carnevale per la sua presenza in studio... Ramaccioni tenta di parlare e Biscardi lo interrompe perchè sarebbe in collegamento Silvio Berlusconi.

Ramaccioni riesce a chiarire sugli approfondimenti da parte del legislatore, che dovevano essere secondo lui, sull'analizzare la casistica, poi su Alemao non voleva insinuare nessuna malafede da parte sua.

Moggi da Napoli risponde a Ramaccioni dicendo che il medico ha approfondito su Alemao e non si doveva fare altro da parte del legislatore; Biazzo va a conclusione perchè Berlusconi non riesce a prendere la linea.

Berlusconi riesce ad intervenire all'ultimo secondo

Dopo tanti spettacolari tentativi di Biscardi, si sente la voce di Berlusconi dire pronto.... Il presidente del Milan è in linea, si scherza sulla spettacolarità dell'attesa.

Berlusconi nega la teoria della congiura contro di lui nel calcio, infatti lui aveva detto parlando dei vari settori in cui lui è attivo, che potrebbe far comodo che lui appunto, non avesse successo in molti di questi campi, uno di questi è il calcio.

Il fatto dei due scudetti poi, lui come chiarito poi anche da Ramaccioni, intendeva rincuorare i suoi giocatori, volendogli regalare uni scudetto morale,uno scudetto dell'impegno.

Anche Biscardi fa gli auguri al Milan per la prossima finale di Coppa dei Campioni, contro il Benfica di Sven Goran Erickson, così come hanno fatto i tifosi del Napoli, invita Berlusconi a fare al Napoli i complimenti.

Berlusconi coglie la palla al balzo dicendosi contento che se lo scudetto non dovesse andare al Milan, vada al Napoli, facendo felici tanti tifosi di una città con tanti problemi.











Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Domenico Verde
Responsabile pubblicazioni - Ditta verde domenico
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere