VARIE

5 cose da sapere sul velo da sposa

November 23 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Il velo da sposa si presenta in tantissime forme dimensioni adattandosi a mode del momento e allo stile dell'abito da sposa scelto per le nozze dagli sposi

Il velo da sposa che coprirà l'acconciatura sposa oggi rappresenta uno degli accessori bridal più importanti per completare il look nuziale.
Il velo da sposa si presenta in tantissime forme e dimensioni, veletta, triangolo, mantiglia, ecc, adattandosi alle mode del momento e soprattutto allo stile dell'abito da sposa scelto per le nozze. Ma prima di diventare un oggetto di moda il suo significato era ben diverso e le sue origini molto antiche, scopritele con noi!

L'origine

Le origini del velo da sposa sono molto antiche, infatti per ogni epoca ha avuto un significato ben preciso. Già con gli antichi romani veniva utilizzato durante i matrimoni, anche se il suo aspetto era molto diverso da quello a cui siamo abituati; di colore giallo o rosso, i colori del fuoco, aveva il nome di Flammeum e veniva utilizzato come buon augurio per gli sposi.

Medioevo e Rinascimento

In epoca medievale invece il velo comincia a trasformarsi e a stratificarsi, inoltre, erano soliti fermarlo sul campo con delle perline, un bellissimo elemento decorativo. Anche il suo significato è diverso rispetto all'epoca romana, adesso viene utilizzato per proteggere la sposa dagli spiriti maligni e dalla negatività, ecco anche il motivo di un velo a più strati, in segno di protezione.
Durante il Rinascimento invece il velo da sposa veniva utilizzato per i matrimoni combinati e per nascondere quindi il viso della sposa, soprattutto se quest'ultima non era particolarmente bella, un modo per evitare che lo sposo potesse rifutarla al primo sguardo!

Novecento

Successivamente verso gli inizi del Novecento invece il velo da sposa diventa un accessorio nuziale di tendenza, utilizzato per definire e completare il look della sposa. Ovviamente ogni decade del secolo scorso vedeva un tipo di velo come protagonista, la veletta negli anni '20 e '30 per adeguarsi alletipiche acconciature di quell'epoca; negli anni '60 invece comincia ad avvicinarsi alle forme e dimensioni di oggi, trasformandosi in un elemento dal tessuto liscio e semplice da abbinare ad un bellissimo abito da sposa in pizzo o in chiffon.

In Oriente


In alcuni paesi di culura orientale, invece ancora oggi si attribuisce al velo da sposa l'antico utilizzo, ovvero quello di nascondere il viso della sposa ali occhi del futuro marito e di tutti gli invitati prima di pronunciare il si.

Tempi moderni


Oggi il velo da sposa rappresenta davvero un must have, arricchendo in maniera incredible l'abito prescelto, con le sue decorazioni in pizzo e le sue forme stravaganti. Oggi infatti è possibile scegliere dalla delicata linea retrò delle velette anni '20 già menzionate sopra, fino ai tradizionali veli a cascata o mantiglia. E per le vere principesse anche i veli lunghi e lunghissimi a corte o a cattedrale, perfetti per un matrimonio da fiaba!

Se sceglierete di indossare il velo, affinché il vostro bridal look abbia risulti elegante e delicato, cercate di creare una perfetta sintonia tra l'acconciatura su cui verrà applicato, gli accessori che vi aggiungerete e le tonalità del trucco sposa. E voi? Indosserete il velo? Siamo curiosissime di saperlo!



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Angelo Montini
titolare - Web Strategy di Angelo Montini
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere