EDITORIA

5 semplici passi per diventare grati e godersi la vita

June 27 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

E' online e disponibile in versione e-book, il nuovo Manuale di Alan Revolti sul tema della Gratitudine

Ciao, sono Alan Revolti, curatore dell’edizione italiana de “La via della Gratitudine”.
In questo breve Report ti spiegherò quali sono i passi che devi fare per acquisire la virtù della Gratitudine.
Comincerò col dirti che il sole è giallo e la sua essenza è il calore. Il colore della felicità invece, è quello dell’appagamento e la sua essenza è la Gratitudine.
Quando crediamo che "l'erba del nostro vicino è più verde dalla nostra", potremmo perdere la speranza in un futuro migliore. Dovremmo invece cominciare a raccogliere le erbacce del nostro giardino, magari metterci a coltivare e a piantare nuovi fiori e ricordare solo quegli aspetti positivi della nostra vita per poterci concentrare su di essi e crescere nel nostro percorso di auto-miglioramento.
La Gratitudine è uno stato mentale, non qualcosa che possiamo semplicemente possedere.
La Gratitudine inoltre non può essere comprata. Non è un obiettivo! E’ un processo di crescita continuo e progressivo.
Sulla base dei principi, dei bisogni e dei desideri che serbiamo dentro il nostro cuore, ti espongo 5 semplici step che ti possono rendere riconoscente nelle varie circostanze della vita, in modo da farti diventare una grande persona.

Fase 1: Il confronto con gli altri è l'omicida silenzioso della gioia
Tutto ciò che genera malcontento ha le sue radici nel confronto tra la tua vita e quella di qualcun altro.
Suggerimento: il confronto è salutare solo quando metti in rapporto il Tu di oggi con quello di ieri. Prova a paragonarti a chi eri davvero nel passato. Forse ti accorgerai di essere cresciuto e migliorato in tanti aspetti della tua vita. Questo processo aiuta a ridurre l'ansia e tiene a bada le preoccupazioni. Non è mai una buona idea paragonarsi troppo agli altri.

Fase 2: guarda chi ha di meno
Guarda quelli che hanno meno di te in termini di beni terreni, in di salute, di ricchezza e di auto-consapevolezza. Pensare a chi è meno fortunato aiuta a sviluppare la nostra empatia e ci aiuta a vedere ciò che già abbiamo e ad accettarlo come ciò di cui abbiamo bisogno e a capire che è il meglio di ciò che avremmo potuto avere.
Suggerimento: Riconoscere che l'adempimento di ogni desiderio non ci renderà felici, è importate. L’importante è essere felici con ciò che già abbiamo. Questa è la Gratitudine e questo atteggiamento diventa il precursore della felicità.

Fase 3: Pensa a tutti i sintomi di una malattia che NON hai
La malattia rende naturalmente debole il corpo e spezza anche lo spirito riducendo le nostre energie. La malattia ci rende vulnerabili e riduce la nostra motivazione. Crea una lista di 5 cose che potrebbero renderti la vita insopportabile e ridurti in uno stato grande prostrazione e sofferenza. Pensa ai sintomi peggiori di una malattia e ricordati di coloro che giacciono malati nelle corsie degli ospedali e dei nosocomi, ringraziando il buon Dio della tua perfetta salute e del tuo eccellente stato fisico. Pensa a coloro che soffrono ogni giorno pene grandissime per la loro malattia e reputati fortunato di esserne stato affrancato. Sii grato alla buona sorte perché tu non sei costretto a soffrire come tanti malati nel corpo e nello spirito.

Fase 4: Non dire sempre "perché io?"
Pensa invece "Che cosa questo difficile momento della mia vita sta cercando di insegnarmi?".
Il fallimento è il trampolino di lancio che ogni persona di successo ha vissuto in qualche momento della propria vita. Nessuna perdita è una davvero tale se hai guadagnato qualcosa da quella che ti è sembrata un’esperienza negativa. Se un certo modo di lavorare non funziona, sappiamo cosa non dobbiamo rifare la prossima volta. Sviluppare un atteggiamento mentale positivo che sia forte, nonostante tutte le probabilità, cambierà in meglio il risultato.

Fase 5: aggrappati ai piccoli miracoli perché sei uno di loro
Niente è insignificante quando lo si ingrandisce. Goditi le piccole cose della vita che rendono certi momenti divertenti e davvero degni di essere vissuti. Mi riferisco a quelle piccole cose come condividere un sorriso con una persona cara, guardare il cielo, immergersi nella natura, ascoltare il silenzio della notte, sapere che hai fatto felice qualcuno grazie al tuo aiuto e alla tua generosità.
Compiere anche dei piccoli gesti di bene per qualcuno, anche qualcosa che sembra apparentemente piccola come offrire loro un bicchiere d'acqua in un giornata calda, ha sempre la sua contropartita, perché se fai cose buone, senz’altro ne riceverai del bene.
Prova a Cambiare le intenzioni e gli atteggiamenti che hai nei confronti di una situazione o di una persona. Ti accorgerai che questo modo di fare può rendertela più sopportabile se non persino amabile.
Ricorda sempre, se non riesci a rimuovere un pensiero negativo, riordinalo, enfatizza ciò che davvero conta e sfronda tutto il resto.


E tu… sei grato alla vita per quello che finora ti ha dato?
Nutri sentimenti di Gratitudine per le persone? Che genere di uomo sei? E quale persona puoi diventare?
Scoprilo leggendo il nuovo libro curato da Alan Revolti dal titolo: “La via della Gratitudine – come l’atteggiamento della Gratitudine può trasformare la tua vita”.

NELLE MIGLIORI LIBRERIE ONLINE
Campagna lancio a cura della piattaforma editoriale Professione Scrittore



Licenza di distribuzione:
Giuseppe Amico
Consulente di marketing e strategia aziendale - Giuseppe Amico
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere