SALUTE e MEDICINA

Acerola e sistema immunitario

November 9 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Molti animali, tra cui anfibi, rettili, alcuni uccelli e mammiferi, possono sintetizzare autonomamente la vitamina C, cosa che invece l’uomo non può fare. Per questo tale vitamina deve essere quindi assunta con la dieta. La vitamina C si trova principalmente nei cibi di origine vegetale e meno in quelli di origine animale (latte, fegato, ecc.).

L’acerola è una pianta molto utile, in quanto costituisce una ricca fonte naturale di vitamina C. Addirittura, questa pianta contiene una quantità di acido ascorbico 30-50 volte superiore rispetto a quella contenuta negli agrumi.
L’utilizzo dell’acerola non ha ottenuto l’approvazione ufficiale per alcun tipo d’indicazione fisiologica. Tuttavia, è una pianta che trova impiego all’interno di numerosi integratori alimentari grazie alle elevate quantità di vitamina C in essa contenute.

L’acerola viene quindi utilizzata in tutti quei casi in cui sia necessario un adeguato apporto di acido ascorbico.

Alla pianta, inoltre, sono attribuite spiccate proprietà antiossidanti, proprio grazie al suo elevato contenuto vitaminico.

Ad ogni modo, per informazioni più dettagliate circa gli impieghi e le caratteristiche dell’acerola, si rimanda alla lettura dell’articolo dedicato “Acerola – Proprietà dell’acerola e Vitamina C”.

Acerola nella medicina popolare e in omeopatia

Conosciuto anche come “ciliegia tropicale” o “ciliegia delle Barbados”, il frutto dell’acerola sta diventando sempre più popolare in Occidente per diversi e interessanti motivi.

Di forma tonda e colore rosso intenso, la Malpighia glabra L. (nome botanico) è originaria delle Antille ma oggi è coltivata prevalentemente in Brasile, suo principale paese di esportazione. Il suo sapore leggermente acidulo e dolce allo stesso tempo e la sua consistenza succosa, la rendono molto particolare al gusto. Ma la caratteristica principale che fa dell’acerola un vero e proprio superfood alleato del benessere, è la sua straordinaria concentrazione di Vitamina C, alla quale sono collegati la maggior parte dei principali benefici di questa ciliegia speciale. Ecco quali sono in dettaglio.

1. Aumenta le difese immunitarie
Con un quantitativo di acido ascorbico quasi 50 volte maggiore rispetto a quello di un’arancia, questo frutto è un preziosissimo alleato del sistema immunitario.


2. Ha una potente azione antiossidante
Oltre all’alto contenuto di Vitamina C, l’acerola contiene un alto tasso di antiossidanti che rendono questo frutto un efficace strumento naturale di protezione della pelle e dei tessuti in generale.

3. Aiuta a prevenire l’invecchiamento
L’azione antiossidante agisce direttamente sui radicali liberi, una delle cause principali dell’invecchiamento. Per questo motivo l’acerola funziona benissimo come alleato per la bellezza della pelle.

4. Protegge la vista
Grazie alla preziosa azione della Vitamina A, presente in modo consistente nel frutto, la ciliegia tropicale può risultare utile al mantenimento del benessere della vista.

Infine, l’alto contenuto di sali minerali come magnesio, potassio, ferro e fosforo fa dell’acerola un cibo completo e benefico per l’organismo in generale e un ottimo alleato per la salute.

5. Aiuta il corretto funzionamento del metabolismo
Tra i numerosi componenti di questo superfood c’è anche la considerevole presenza delle vitamine del gruppo B, necessarie all’organismo per il corretto funzionamento metabolico e ormonale. Il consumo di acerola è per questo anche consigliato a chi ha difficoltà nel dimagrire poiché, in sinergia con una dieta corretta, può aiutare a perdere peso.

Infine l’alto contenuto di sali minerali come magnesio, potassio, ferro e fosforo fanno dell’acerola un cibo completo e benefico per l’organismo in generale e un ottimo alleato per la salute.

Il frutto dell’Acerola è il più ricco di vitamina C, caroteni, tannini.
I frutti dell’Acerola contengono anche vitamine B1, B2, B3, B5, B6, provitamina A e vari sali minerali, tra cui ferro, calcio, fosforo, potassio, magnesio; contengono il doppio di magnesio e di acido pantotenico rispetto alle arance e quasi la stessa quantità di provitamina A delle carote.

I frutti dell’Acerola sono ricchissimi anche di bioflavonoidi (talvolta ribattezzati vitamina C2) che hanno un’azione sinergica alla vitamina C. In natura, accanto all’acido ascorbico (vitamina C1) troviamo associato costantemente un altro fattore (vitamina C2): insieme, queste molecole formano il complesso C, la vera sostanza ad azione vitaminica. Chimicamente il fattore C2 è un flavonoide (pentaidrossi-3-flavanolo), si trova in natura, specialmente negli agrumi, sotto forma di un composto stabile, ed è in grado di aumentare la velocità di riduzione dell’acido deidroascorbico in acido ascorbico. Inoltre, il fattore C2 ha anche un’azione catalitica proponendosi di volta in volta come donatore o come accettore di idrogeno.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Gentilin Maria Cristina
Titolare - ERBORISTERIA ARCOBALENO
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere