SOCIETA

Acque reflue, senza collettamento sono rifiuti

September 12 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Le acque reflue derivanti dal lavaggio di ortaggi (e raccolte in vasche), non essendo veicolate da un sistema di collettamento stabile, sono da considerarsi rifiuti e come tali sottoposte alla parte IV, Dlgs 152/2006

La Corte di Cassazione con sentenza 4 agosto 2017, n. 38848 ha tracciato i confini normativi su quando le acque reflue siano da considerarsi scarichi o rifiuti, con conseguente applicazione delle differenti discipline.
Ai sensi dell'articolo 74, Dlgs 152/2006 per scarico deve intendersi “qualsiasi immissione effettuata esclusivamente tramite un sistema stabile di collettamento che collega senza soluzione di continuità il ciclo di produzione di refluo con il corpo acque superficiali“.

In tutti i casi in cui manchi il nesso funzionale e diretto delle acque reflue con il corpo recettore deve applicarsi la disciplina sui rifiuti, che secondo l'articolo 185, Dlgs 152/2006 opera anche in relazione alle acque di scarico.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Leonardo Bertolli
responsabile sito web - Cancellotti srl
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere