EVENTI

Ad Agugliano vince "l'armonia" di Trieste

July 25 2016
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Al Festival nazionale del Teatro Dialettale è tempo di mettere in archivio l'edizione numero undici. Soddisfazione e promesse per il 2017

Il premio La Guglia d'Oro 2016 è stato assegnato alla compagnia "L'Armonia" di Trieste e all'intensità di "Luisa e Giulio". Questo il verdetto della giuria, o meglio delle giurie: quella tecnica, composta da Sonia Teresa Ciccolini, Maria Leonarda Ruggiero, Carla Mezzelani, Sergio Salati, Claudio Braconi, Maria Luisa Mattioli, Nicoletta Toma e quella dei giovani con Elisa Veloni, Fabio Michele Santelli e Luca Coloccini. Non è stato facile, tra 39 lavori, scegliere le cinque opere in gara che si sono date del filo da torcere, portando sul palcoscenico i grandi classici del teatro di casa nostra, riletture degli stessi o addirittura opere nuovissime, ma alla fine, pur se non senza difficoltà, tutte le decisioni sono state prese e i premi assegnati. Già, perché non c'è stato soltanto il premio La Guglia d'Oro, ma sono stati assegnati riconoscimenti anche al miglior attore promettente (premio assegnato a Daniele Spernanzoni della compagnia "Fabiano Valenti" di Treia); alla migliore attrice promettente (premio andata ad Alice Menichelli, ugualmente della "Fabiano Valenti" di Treia); premio GIOVANI A TEATRO alla Compagnia "L'Armonia" di Trieste; al miglior attore caratterista (assegnato a Giorgio Gesuati del "Gruppo Amici del Teatro" di Roncade - Treviso); alla migliore attrice caratterista (Alessandra Criscuolo della compagnia "Uomini di Mondo" di Barano d'Ischia - Napoli); al miglior attore non protagonista (Corrado Visone della compagnia "Uomini di Mondo" di Barano d'Ischia); alla migliore attrice non protagonista (Lucia Silvano della compagnia "Le Salette" di Roma); miglior sceneggiatura (premio assegnato a Fabio Macedoni della "Fabiano Valenti" di Treia); miglior regia (Alberto Moscatelli del "Gruppo Amici del Teatro" di Roncade - Treviso); miglior scenografia (a Dario Conte della compagnia "Uomini di Mondo" di Barano d'Ischia); miglior attore protagonista (Valerio Buono, il Peppino Priore della compagnia "Uomini di Mondo" di Barano d'Ischia); migliore attrice protagonista (Antonella D'Onofrio, la Filumena Marturano della compagnia "Le Salette" di Roma). Il premio speciale del pubblico del Festival nazionale di Teatro Dialettale di Agugliano è andato alla Compagnia "Le Salette" di Roma, mentre il Premio speciale dell'Associazione La Guglia, medaglia del presidente del Senato, a Mara Gobbo del "Gruppo Amici del Teatro" di Roncade. Un diploma con menzione speciale è andato a tutti i detenuti-attori del carcere del Barcaglione di Ancona, che se pur fuori concorso hanno emozionato il pubblico e si sono emozionati a loro volta sul palco. A presiedere alla consegna dei premi era presente il presidente dell'Assemblea Legislativa delle Marche Antonio Mastrovincenzo, affiancato dall'on. Emanuele Lodolini e dal sindaco di Agugliano Thomas Braconi.
Insomma, la gara si è conclusa, il vincitore è stato premiato e l'edizione 2016 del Festival nazionale del Teatro Dialettale è da mettere in archivio. Non prima però di un completo resoconto della serata finale. Il tanto atteso verdetto che ha incuriosito sicuramente dal 13 luglio scorso, data di avvio di questa kermesse, è stato palesato ieri sera, nel corso di una finale in cui l'allegria, la musica e la voglia di stare insieme l'hanno fatta da padrone. Strepitoso lo spettacolo di Maurizio Ferrini (non solo ha ricordato il famoso "muro di Portonovo" dei tempi di "Quelli della Notte", ma ha divertito con le battute e le storie della signora Coriandoli, scendendo anche in mezzo al pubblico. E poi ha lanciato il nuovo "tormentone" del suo nuovo spettacolo, in cui si occupa di "confusione" nella politica, ma e soprattutto dei cosiddetti "patacca": "O no? Non lo so!") e coinvolgente anche la giovanissima cantante di Polverigi Eva Capomagi che ha sorpreso con la potenza della sua voce e una grande capacità di interpretare un vasto repertorio (non solo italiano) dagli anni '60 fino ai nostri giorni.
E per non farsi mancare nulla, alla fine anche l'estrazione dei numeri vincenti della Lotteria. Appuntamento all'edizione 2017 del Festival nazionale del Teatro Dialettale di Agugliano!

Licenza di distribuzione:
Cristiana Carnevali
responsabile ufficio stampa - Cristiana Carnevali
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere