TURISMO

Alla scoperta del mondo dei Longobardi con MO.OM Hotel

June 29 2012
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente
CORRELATI:

In provincia di Varese si trova il parco archeologico di Castelseprio, parte del patrimonio dell'umanità tutelato dall'Unesco. La cittadella longobarda è a pochi minuti d'auto dall'hotel di Olgiate Olona

Nei boschi della provincia di Varese è custodita un’area fortificata risalente al IV secolo d.C.: percorrendo i sentieri immersi nel verde, i visitatori possono ammirare i resti del “castrum”, dai ponti di ingresso all’antica basilica di San Giovanni Evangelista, dalle abitazioni dei canonici a quelle della gente comune.

Si tratta del Parco archeologico di Castelseprio, entrato da pochi mesi a far parte dei siti riconosciuti patrimonio dell’umanità dall’Unesco.

Situato su un’altura affacciata sul fiume Olona, il sito venne scelto come postazione militare per la posizione strategica, diventando poi un importante centro giudiziario in epoca longobarda.

L’ottimo stato delle antiche costruzioni e il verde della natura che le circonda attira turisti e appassionati di storia provenienti da tutto il mondo. E molti di loro fanno tappa al MO.OM, il design hotel e motel di Olgiate Olona, a pochi chilometri dal parco archeologico ma anche dalle bellezze del lago Maggiore e dalle mille opportunità offerte da una metropoli come Milano.

«Castelseprio è una delle mete che consigliamo di visitare a tutti i nostri ospiti – spiegano dalla direzione di MO.OM – Tra i nostri principali obiettivi c’è la valorizzazione delle ricchezze storiche e artistiche del territorio. Senza contare che, dopo un’intensa immersione nella storia, le comodità moderne garantite dal ristorante dell’hotel, dal bar e dall’area wellness fanno ancora più piacere».



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Chiara Rizzolo
Responsabile pubblicazioni - MO.OM HOTELS S.p.a.
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere