TURISMO

Alla scoperta del Parco Naturale dell’Asinara

May 7 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Una vacanza senza stress

Quante volte abbiamo sognato di evadere dal caos e il frastuono della città, per rigenerare la nostra mente e il nostro spirito. Oggi chi può dire di essere immune dallo stress? Purtroppo però, se non si sta attenti, anche le tanto sospirate vacanze estive, possono trasformarsi in un ulteriore causa di stress.
Ogni anno migliaia di persone vanno alla ricerca di luoghi dove la natura predomina sull’attività dell’uomo. Ma non tutti sanno che questi posti non sono poi così distanti e irraggiungibili. A nord della Sardegna troviamo, ad esempio, una piccola isola inserita in uno dei quindici paradisi naturali del mondo: l’Asinara. Divenuta Parco Nazionale e Area Marina Protetta nel 2002, ogni anno è meta di migliaia di turisti che rimangono affascinati da quest'oasi selvaggia e incontaminata.
Il Parco conta circa 80 specie selvatiche, molte delle quali di assoluta rarità. I mammiferi del Parco dell’Asinara sono la lepre, la donnola, il muflone, il cinghiale, il cavallo e il famoso Asinello bianco. Già nel XII secolo l’Asinara è menzionata come “isola madre degli asini”. La loro presenza su questo lembo di terra è molto antica. Gli asinelli vivono allo stato brado e la loro caratteristica principale è, oltre a l’esser molto piccoli, la colorazione bianca del loro manto. Atri animali presenti nel parco sono la testuggine comune e diversi uccelli marini, come ad esempio il gabbiano corso, il marangone dal ciuffo e la pernice sarda. Anche le acque sono ricche di vita. Non è raro, durante la navigazione in barca o in gommone , avere la fortuna di incontrare delfini che, incuriositi dall'attività dell'uomo, seguono l’imbarcazione e nuotano a prua, accompagnando i turisti in un meraviglioso viaggio ricco di emozioni.

Questo è uno dei motivi che fanno della barca a vela o a motore il modo migliore per visitare l’isola. Ogni anno sono migliaia i turisti che si affidano a diverse compagnie turistiche locali che mettono a disposizione le loro imbarcazioni organizzando varie escursioni, alla scoperta dell’isola. Il viaggiatore può fare tappa nelle incantevoli cale dall'acqua cristallina, scoprire i fondali praticando snorkeling, rilassarsi a prua della barca e farsi sfiorare dalla brezza marina. Il Parco dell’Asinara è tutto questo. Visitare l'isola a bordo di una barca vuol dire immergersi nella natura incontaminata, dimenticando per qualche giorno il caos e il frastuono della città. Si ritornerà alla vita di tutti i giorni rigenerati e con un piacevole ricordo di un viaggio che ci accompagnerà per tutto l’anno.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere