Utenti registrati: 38293 - Testi pubblicati: 240116
Comunicati-Stampa.net TV.Comunicati-Stampa.net
CAT: VARIE


Leggi tutte le news della categoria

Scheda autore comunicato stampa
   Informazioni sull'autore del testo:
Autore: Maria Sancilio
Azienda: ANAPI
Web: http://www.anapi.it/


Scheda completa di questo autore
Altri testi di questo autore
RSS di questo utente Feed RSS utente

Registrazione nuovi utenti

Richiedi l'accredito stampa gratuito, ti darà diritto all'invio di illimitati comunicati stampa e news, che vedrai pubblicati quì e sul network di siti affiliati a comunicati-stampa.net.

Accedi al modulo di registrazione
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo?
Leggi come procedere




Comunicato Stampa
Creative Commons - Attribuzione-Non commerciale 2.5
Amministrare un Condominio in Spagna? Ci vuole la Laurea!

Pubblicato il 24/04/12 | da Maria Sancilio


Nell’ultimo convegno ANAPI si è tornati a parlare delle competenze che gli amministratori di condominio devono possedere e di quanto questo mestiere sia sottovalutato in Italia.

L’8 marzo 2012 si è tenuto a Milano il convegno sulla riforma del condominio organizzato da Italia Immobili s.r.l. e patrocinato da ANAPI e ANAPI Lombardia. Da questo evento è emerso come sia importante per i professionisti del settore diventare dei veri e propri “manager immobiliari” in grado di affrontare le nuove sfide del mercato identificando soluzioni operative, tecnologie adeguate e partner di qualità per servire meglio i propri clienti e ripartirsi di comune accordo l’aumento di valore che riusciranno ad apportare agli immobili amministrati. Questa nuova frontiera richiede dei professionisti poliedrici, preparati e formati in materia legale, ma anche con conoscenze di carattere tecnico.
Purtroppo, oggi, in Italia, per essere amministratori di condominio non servono né titoli né qualifiche professionali tantomeno corsi universitari e preparazione specifica. La carenza si sente, tanto è vero che si sono sviluppate sul territorio numerose associazioni, come appunto l’ANAPI, che si occupano di formare i loro associati.
Ma cosa succede se usciamo dai confini nazionali e andiamo a curiosare nella legislazione spagnola? Ci accorgeremo di essere indietro con i tempi e di aver bisogno di un’urgente riforma del condominio.
Il presidente dell’ANAPI Vittorio Fusco rincara la dose:
“Noi sosteniamo da anni che questo settore va riformato.
Nel paese iberico per esercitare la professione è innanzitutto obbligatorio essere iscritti ad un collegio chiamato "Collegio Amministratori di Immobili" la cui iscrizione è automatica con una semplice richiesta scritta per i laureati in giurisprudenza, economia, architettura ed ingegneria. Per i diplomati, invece, l'iscrizione è possibile solo dopo aver frequentato e superato uno specifico corso universitario di formazione della durata di 3 anni in scienze immobiliari.
E’ già dal 1981 che in Spagna sono stati istituiti i Collegi territoriali presso ogni regione, i quali fanno capo al Consiglio Generale con il compito di rappresentare la categoria professionale e senza esercitare l’attività di amministrazione.
E’ ora che anche il nostro Paese si adegui prevedendo l’iscrizione degli amministratori presso la Camera di Commercio, garantendo così trasparenza, serietà e controllo al mercato della gestione immobiliare.”
Non possiamo non condividere il suo pensiero.


Autore della pubblicazione:
Maria Sancilio
Comunicazione & Stampa
ANAPI
Vai alla versione stampabile di questa news - Versione in PDF Crea PDF di questa news
Info su chi ha pubblicato questo testo
Leggi altri testi dello stesso autore
Leggi altre news che trattano lo stesso argomento (VARIE)
» Clicca per leggere le ultime notizie pubblicate

ID: 166326




RSS Comunicati-Stampa.net, clicca per accedere alla pagina   Copyright © PuntoWeb.Net S.a.s.              Privacy | Regole servizio | Chi siamo | Pubblicità | Per la Stampa | Partners
 
PuntoWeb.Net Sas