HI-TECH

Anche Huawei si converte alla Blockchain

April 20 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Il servizio di Huawei, lanciato Martedì 17 Aprile, consente agli sviluppatori e alle aziende di implementare le proprie applicazioni controllate da Blockchain “in meno di cinque minuti”.

Sulla base di richieste provenienti da sempre più numerosi operatori telefonici e aziende sullo sviluppo di nuove tecnologie , Huawei ha lanciato la propria piattaforma di servizio Blockchain, che consentirà alle aziende di creare e gestire i propri Smart Contract basati sull’ Hyperledger esistente, e funzionerà come un elemento della struttura di rete cloud dell’azienda.

Il sito web di Huawei descrive il servizio come “un servizio di piattaforma tecnologica blockchain ad alte prestazioni, ad alta disponibilità e ad alta sicurezza per aziende e sviluppatori; viene in aiuto ad aziende e sviluppatori che potranno creare e distribuire rapidamente con costi contenuti le proprie applicazioni tramite Huawei Cloud e gestirle per mezzo della tecnologia Blockchain il tutto in pochi minuti”.

La stessa Huawei cita quattro esempi di possibili applicazioni per il servizio:

Settore Finanziario – Amministrativo: – libri contabili decentralizzati e condivisi che “rendono le informazioni commerciali trasparenti ed eque” e utilizzano la natura immutabile della blockchain per “ridurre il costo del controllo dei rischi”.

Tracciabilità della supply chain“Garantire che i dati siano in tempo reale, ordinati e autentici e non possano essere falsificati. Tutte le parti possono rintracciare la fonte attraverso il codice univoco del prodotto per garantire l’autenticità dei prodotti e il processo di distribuzione. ”

Risorse digitali: contratti intelligenti per sorvegliare i trasferimenti di informazioni e beni digitali tra aziende e gruppi. “Fiducia, condivisione, sicurezza e privacy rendono le risorse digitali più credibili, migliorando notevolmente l’utilizzo delle risorse e l’efficienza della circolazione”.

Crowdfunding notarisation “risolvere i problemi di reciproca fiducia tra agenzie in settori come il crowdfunding per aumentare la fiducia e la tracciabilità delle donazioni ricevute, aumentando la credibilità dell’istituzione."



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere