ECONOMIA e FINANZA

Anno record! Tutti i numeri del Car pooling per il 2017

February 19 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Il 2017 è senz’altro l’anno della svolta per il Car pooling aziendale che triplica il numero di utilizzatori con un +199%.

I numeri del Car pooling per il 2017 fanno presumere che sia l’anno della svolta per l’auto condivisa.
Che il Car pooling avesse preso piede nel Bel paese ce n’eravamo accorti nel 2016 quando Blablacar festeggiava i suoi primi 5 anni in Italia.
Stando ai dati pubblicati per il 2016 sul Corriere della Sera, la piattaforma contava già 2,7 milioni di iscritti. Va detto che essendo una piattaforma generalista vengono conteggiati ogni tipo di viaggiatore. Da quello saltuario all’habitué.
Leggendo i dati del 2016 ci si era già accorti che l’utente tipo era il pendolare che doveva percorrere la tratta casa-lavoro. In altre parole l’utente medio era quello che utilizzava il Car pooling aziendale.
La piattaforma Jojob, specializzata in questo segmento, aveva calcolato un risparmio di 646.900 Km pari a 16 volte il giro della Terra.



Ma il 2017 ….

Nel 2017 i Km risparmiati sono stati 1.714.120 registrando addirittura u incremento del 164% rispetto all’ottimo dato del 2016.

Stando ai numeri del Car pooling aziendale, registrati dalla piattaforma Jojob, il numero dei lavoratori che ha usato il servizio è triplicato. Si è passati dai 20.000 del 2016 ai 59.738 del 2017 con un aumento del 199%.

Il numero di viaggi è passato dai 16.500 del 2016 ai 45.668 del 2017 con un aumento del 177%.

Il risparmio così ottenuto, non solo in termini di Km, è stato di 222835 Kg di CO2 in meno pari a un bosco di 11.148 alberi.In termini economici il risparmio è stato di € 340.000.



Numeri del Car pooling il 2017

Le aziende più virtuose?
L’utilizzo del Car pooling è maggiormente concentrato nel Nord d’Italia, dove ricopre una quota del 50%,rispetto alla restante penisola. Dal punto di vista regionale, è la Lombardia, la regione col maggior numero di utenti, ma dal punto di vista provinciale vediamo Bologna a guidare la classifica davanti a Modena e Milano.

Curiosa la classifica delle aziende che hanno optato per il servizio di car pooling. In testa vediamo Bulgari con 22557 viaggi, un risparmio di CO2 pari a 43574 Kg. A seguire Philip Morris con 8676 viaggi e un risparmio di Co2 pari a 15119 Kg e al terzo posto Ducati con 3164 viaggi e un risparmio di Co2 pari a 5724 Kg.



Il futuro della mobilità?

Una tendenza quella del Car pooling che va integrare quello della mobilità integrata sulla quale già diverse aziende hanno puntato gli occhi.
Basti pensare al Gruppo anglo indiano della Jaguar Land Rover che investe parte dei suoi profitti nella sua divisione InMotion Ventures. Nel 2017 hanno investito in 11 aziende che operano nel campo della mobilità e nei trasporti alternativi.

Oltre ad aver investito 25 milioni di dollari nella piattaforma di Ride sharing Lyft, InMotion Ventures ha puntato proprio sul Car pooling. Partendo da Cove ,piattaforma che opera su Hong Kong, poi Go Kid, app di car-pooling per genitori e Splt che si occupa di promozione del servizio tra i dipendenti delle aziende.
Ha inoltre allargato il proprio raggio d’azione investendo in 2 società di noleggio con conducente con Zeelo, solo pullman, e Sheprd per gli scuolabus. Senza contare i servizi che ruotano attorno alla mobilità. By Miles, l’app che offre polizze personalizzate. Dovu, l’app per controllo dei dati di viaggio dei clienti. Synaptiv, che raccoglie informazioni per case costruttrici. Validated, per operatori retail. Wluper, il travel assistant personale.

Sembra iniziata una nuova stagione per la mobilità con operatori in grado di offrire qualsiasi tipo di servizio necessario per permettere alle persone di spostarsi da A a B.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere