SALUTE e MEDICINA

Ansia rimedi naturali efficaci

January 14 2022
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

In questo articolo parleremo in maniera concisa ma approfondita di attacchi di panico, ansia e rimedi naturali efficaci per ridurli. I rimedi naturali per calmarsi in caso di stati ansiosi e attacchi di panico sono quelli che non coinvolgono i farmaci convenzionali (medicinali che si ottengono da un medico o da un operatore sanitario).

Cos’è l’Ansia
L’ansia è una sensazione di disagio, come preoccupazione o paura, che può essere lieve o grave.

Ogni persona può sperimentare sentimenti di ansia a un certo punto della sua vita: ad esempio, potresti sentirti preoccupato e ansioso di sostenere un esame o di sottoporti a un esame medico o a un colloquio di lavoro.

In momenti come questi, sentirsi ansiosi può essere perfettamente normale. Ma alcune persone trovano difficile controllare le proprie preoccupazioni. I loro stati d’ansia e disturbi d’ansia che provano sono più costanti e spesso possono influenzare la loro vita quotidiana (ad esempio: disturbi del sonno, cambiamenti di tono dell’umore, ecc.).

Tipi di disturbi d’ansia

L’ansia è il sintomo principale di diverse condizioni, tra cui:

Disturbo da attacchi di panico;
Fobie, come agorafobia o claustrofobia;
Disturbo post-traumatico da stress;
Disturbo d’ansia sociale (fobia sociale).
Nelle sezioni seguenti ci occuperemo di una condizione specifica chiamata disturbi d’ansia generalizzata (DAG).

Quali sono i sintomi dei disturbi d’ansia?
Il disturbo di ansia generalizzata può causare sintomi sia psicologici sia fisici. Questi variano da persona a persona, ma possono includere:

Sentirsi irrequieti o preoccupati;
Avere difficoltà a concentrarsi o dormire;
Vertigini o palpitazioni cardiache.
Cause degli stati ansiosi
La causa esatta degli stati ansiosi generalizzata non è completamente compresa.

La ricerca ha suggerito che questi possono includere:

Iperattività nelle aree del cervello coinvolte nelle emozioni e nel comportamento;
Uno squilibrio delle sostanze chimiche del cervello, serotonina e noradrenalina, che sono coinvolte nel controllo e nella regolazione dell’umore;
I geni che erediti dai tuoi genitori: si stima che tu abbia 5 volte più probabilità di sviluppare il DAG se hai un parente stretto con la condizione;
Avere una storia di esperienze stressanti o traumatiche, come violenza domestica, abusi sui minori o bullismo;
Avere una condizione di salute dolorosa a lungo termine, come l’artrite.
Ma molte persone sviluppano Il DAG senza una ragione apparente.

Cos’è l’Attacco di Panico
Un attacco di panico è un episodio improvviso di intensa paura che innesca gravi reazioni fisiche quando non esiste un pericolo reale o una causa apparente.

Gli attacchi panico possono essere molto spaventosi. Quando si verificano, potresti pensare di perdere il controllo, di avere un infarto o addirittura di morire.

Quali sono i sintomi degli attacchi di panico?
Gli attacchi di panico in genere includono alcuni di questi sintomi:

Senso di imminente fine o pericolo;
Paura di perdere il controllo o di morire;
Battito cardiaco rapido e martellante;
Sudorazione;
Tremore;
Mancanza di respiro o senso di oppressione alla gola;
Brividi;
Vampate;
Nausea;
Crampi addominali;
Dolore al petto;
Male alla testa;
Vertigini, stordimento o svenimento;
Sensazione di intorpidimento o formicolio;
Sensazione di irrealtà o distacco.

Cause degli attacchi di panico
Non è noto cosa causi gli attacchi di panico, ma questi fattori possono svolgere un ruolo:

Genetica;
Forte stress;
Temperamento più sensibile allo stress o incline alle emozioni negative;
Alcuni cambiamenti nel modo in cui alcune parti del tuo cervello funzionano.
Gli attacchi di panico possono manifestarsi all’inizio senza alcun preavviso, ma nel corso del tempo di solito sono innescati da determinate situazioni.

Depressione, Ansia e Attacchi di panico: è sempre possibile combatterli con i rimedi naturali?
La depressione, l’ansia e gli attacchi di panico possono essere trattati in vari modi: nei casi più lievi, i rimedi naturali per calmarsi possono essere certamente di aiuto.

Nei casi di maggiore gravità è sempre preferibile associare un lavoro psicoterapico a un supporto farmacologico.

Rimedi contro l’ansia
In caso di ansia, rimedi naturali per calmarsi includono per esempio:

Fitoterapia: basata sull’assunzione di piante capaci di incrementare i livelli di rilassamento e diminuire quelli dello stress, in particolare valeriana, biancospino, melissa e soprattutto passiflora;
Oligoterapia: basata sulla somministrazione di minerali, in particolare manganese e cobalto;
Gemmoterapia: basata sulla somministrazione di gemme, in particolare Ficus carica (fico) e Tilia tomentosa (tiglio);
Aromaterapia: basata sull’assorbimento cutaneo di oli essenziali volatili neurosedativi, in particolare lavanda, melissa, fiori di bach, camomilla e arancio amaro.
Come si combatte l’ansia senza farmaci?
Ci sono molti modi per trattare l’ansia senza farmaci, da vari tipi di terapia a fattori dietetici e di stile di vita. Il trattamento dell’ansia senza farmaci è possibile e funziona.

È importante, tuttavia, che le persone lavorino con un esperto e discutano le loro preoccupazioni specifiche sui farmaci.

Come scegliere un prodotto naturale per ansia e depressione
Non esiste un prodotto naturale per ansia e depressione che possa definirsi migliore di altri in assoluto: tutto dipende dalle specifiche esigenze e dai bisogni di ciascuno.

In generale è possibile affermare che buon prodotto naturale di qualità per ansia e depressione dovrebbe contenere nella sua formulazione elementi attivi in forma di estratto secco, tendenzialmente più efficaci dei semi polverizzati, un buon apporto vitaminico, principalmente dei gruppi D e K, e un giusto bilanciamento nel contenuto di erbe officinali, che permettano di ottenere lo specifico effetto desiderato.

11 efficaci rimedi naturali efficaci per depressione e ansia
Per la depressione e l’ansia, rimedi naturali efficaci sono i seguenti:

● Camomilla:

● Tè verde;

● Valeriana;

● Melissa;

● Fiore della passione;

● Lavanda;

● Escolzia;

● Passiflora incarnata;

● Biancospino;

● Yoga: lo yoga aiuta a scaricare le tensioni del corpo e della mente, attraverso una pratica combinata di consapevolezza del corpo e consapevolezza del respiro. Grazie allo yoga è possibile abbassare la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna e renderti meno ansioso.

Come calmare l’ansia e il nervosismo?
L’ansia fa parte della vita: tutti la sentiamo di tanto in tanto. Quando ti senti ansioso, ci sono alcune cose che puoi provare per calmare le tue emozioni.

La prima cosa da fare quando si è alle prese con l’ansia è essere onesti con se stessi e chiedere aiuto.

Se ti senti spesso ansioso e nulla sembra aiutarti, parla con il tuo medico o con un esperto, per scoprire altri modi concreti per gestire l’ansia.

Cosa Fare
Alcuni ottimi rimedi naturali per calmarsi consistono nei seguenti:

Esercizio fisico: non devi allenarti per le Olimpiadi. Una passeggiata di 10 minuti può essere il trucco così come un allenamento di 45 minuti. Entrambi possono farti sentire meglio per alcune ore, come l’aspirina per il mal di testa. E se ti alleni regolarmente, almeno 3 volte a settimana, è meno probabile che tu ti senta ansioso;
Grandi spazi aperti: anche una pianta nella stanza o le immagini della natura possono farti sentire meno ansioso, arrabbiato o stressato. Ma è meglio se esci. Darai una spinta al tuo umore e potrai abbassare la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca, la tensione muscolare e gli ormoni dello stress, che aumentano quando sei ansioso;
Giardinaggio: esci e metti le mani nella terra. Il giardinaggio fa sì che il tuo cervello rilasci sostanze chimiche che migliorano l’umore che possono aiutare a calmare l’ansia. Inoltre, farai un po’ di esercizio e trascorrerai del tempo all’aria aperta. Se non hai il tuo appezzamento di terra, chiama un orto locale: saranno felici dell’aiuto.
Cosa NON fare
Nascondere il problema, ma soprattutto far finta di niente e cercare di assecondare uno stile di vita in cui non ci si sente più a proprio agio non è utile a nessuno. Soprattutto, non porta verso la guarigione.

Fermarsi, accogliere la situazione e rivolgersi a chi può aiutarti veramente, mettendosi in discussione, con la reale volontà di cambiare: questi sono ottimi passi da intraprendere.

Cosa NON Mangiare
Se soffri di ansia, dovresti certamente evitare di assumere caffè (provoca il rilascio di cortisolo, l’ormone dello stress che è implicato nell’aumento dei sintomi legati all’ansia), zuccheri raffinati, additivi e cibi lavorati.

Come superare le crisi di ansia?
Durante una crisi d’ansia, specie se non è la prima volta che la sperimenti, può aiutarti ricordare che questi sentimenti passeranno e non causeranno alcun danno fisico, per quanto spaventoso possa sembrare in quel momento.

Prova a riconoscere che questo è un breve periodo di ansia concentrata e che presto finirà.

Gli stati d’Ansia e lo Yoga
Negli ultimi anni è emerso un numero crescente di studi che suggeriscono che lo yoga è una terapia aggiuntiva efficace per le persone che soffrono di disturbi d’ansia.

Quando alle persone con un disturbo d’ansia viene chiesto di descrivere un attacco d’ansia, spesso dicono una variazione di “Pensavo di morire”.

Che si tratti di una persistente sensazione di terrore o di panico intermittente, l’ipereccitazione della risposta di sopravvivenza di lotta/fuga crea una sensazione di paura urgente e sintomi fisici non ignorabili.

Quindi, come può qualcuno iniziare a calmarsi quando il suo corpo dice loro che sono in pericolo mortale?

La pratica yoga può aiutare le persone in questa situazione perché non viene loro chiesto di razionalizzare la loro via d’uscita dall’ansia.

Al contrario, vengono forniti loro strumenti che li aiutano a riconoscere i pensieri, i sentimenti e le azioni che portano a un’aumentata ansia e ad attuare metodi efficaci di auto-calma.

I benefici dello Yoga contro l’Ansia
Lo yoga è una forma di esercizio (è una pratica) che si concentra sulla consapevolezza del corpo e della respirazione, per rilasciare e liberarsi di tensioni profonde, fisiche e mentali, per un profondo rilassamento. Molti medici ritengono che possa aiutare con i sintomi dell’ansia.

Lo fa riducendo il livello di ormone dello stress nel corpo e aiutando le persone a sentirsi e a rimanere calme.

In che modo gli esercizi di yoga riducono l’ansia
Rallentare e concentrarsi sul respiro può ridurre il battito cardiaco accelerato e la respirazione rapida che spesso sperimentano le persone con ansia.

Vale la pena notare che tutti i tipi di esercizio attivano il corpo a rilasciare endorfine. Le endorfine sono neurotrasmettitori, un tipo di ormone che migliora l’umore di una persona e riduce lo stress.

Asana yoga contro ansia e attacchi di panico
Alcune posizioni yoga che puoi eseguire regolarmente per frenare lo stress e l’ansia includono tra le altre:

Shashankasana (posizione della luna o della lepre), ha un immediato effetto calmante e rinfrescante. Allevia velocemente la pressione sui dischi intervertebrali, dove scorrono importanti connessioni nervose.
Bhujangasana (posizione del cobra): migliora e approfondisce la respirazione, oltre a stimolare la flessibilità della colonna vertebrale.
Adho Mukha Svanasana (posizione del cane a testa in giù): aiuta a liberare i pesi di testa, spalle e cervicali, oltre a migliorare la circolazione, e a rinforzare nervi e muscoli in tutto il corpo.
Surya Namaskara (sequenza del saluto al Sole): è una sequenza che riporta equilibrio e ordine ovunque: energizza se manca energia, e calma se ce ne è troppa.
Trikonasana in torsione (posizione del triangolo in torsione): stimola il sistema nervoso e allevia la depressione nervosa, aiutando a combattere l’ansia.
Viparita Karani asana (posizione capovolta semplice): stimolo diretto della tiroide; equilibra sistema circolatorio, respiratorio, digestivo, riproduttivo, nervoso ed endocrino. Allevia stress mentali ed emozionali.
Ardha Matsyendrasana (posizione di mezza torsione della colonna vertebrale): regola la secrezione delle ghiandole surrenali, allevia gli spasmi e le rigidità del corpo.
Shalabhasana (posizione della locusta): stimola la concentrazione, utile per rilasciare tensioni nell’area pelvica.
Paschimottanasana (posizione di allungamento del dorso): equilibra il sistema nervoso e stimola il respiro addominale. Riduce lo stress.

La filosofia Yoga come aiuto per combattere l’ansia
Secondo la filosofia Yoga, l’ansia, come tante altre malattie, è considerata “semplicemente” un blocco energetico. Questo perché nello Yoga esiste un concetto fondamentale: tutto è energia, e come tale lo è anche il corpo.

Proprio perché tutto è energia e tutto si trasforma, con il giusto lavoro (yogico) e la giusta consapevolezza l’energia incistata da traumi fisici o mentali o da entrambi può essere fatta tornare in circolo e il benessere ristabilito.

Rimedi naturali contro gli stati ansiosi: letture consigliate
L’albero dello Yoga
Tecniche per L’ansia e la Depressione
Rimedi Naturali contro Stress e Affaticamento
Sconfiggi l’Ansia



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere