AZIENDALI

Area ex Ip, si avvicina l'ora X

November 27 2013
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Gli operai Cogip al lavoro sulla variante Aurelia Un'opera decisiva per la moblità della zona Con il completamento del secondo lotto della variante Aurelia cambieranno le abitudini degli spostamenti degli spezzini.

La Spezia. Dicembre inizierà con una mini rivoluzione per gli automobilisti spezzini.

Lunedì 2, infatti, sarà inaugurato lo svincolo che permetterà di scendere dalla variante Aurelia all'area ex Ip e raggiungere così la zona dell'ospedale e di Piazza Europa, dove hanno sede buona parte degli uffici pubblici cittadini. La data del taglio del nastro non è ancora stata ufficializzata, anche per le condizioni meteo incerte di questi giorni, ma poiché la prima ipotesi era quella di inaugurare la discesa martedì 3 dicembre (data resa nota anche dal presidente della Regione, Claudio Burlando nel corso di una sua recente visita alla Spezia), c'è da credere che tutto fili liscio.



Transitando tra le gallerie Castelletti e Farese si può notare lo stato di avanzamento dei lavori, con gli operai della ditta Cogip che stanno già procedendo all'installazione dei guard rail.

Una volta aperto lo svincolo la variante Aurelia cesserà quindi di essere utilizzata solamente come tangenziale tra la zona nord e la zona est della città, ma diventerà una vera e propria alternativa al traffico cittadino.

Quanto questo possa incidere sui flussi automobilistici lo abbiamo chiesto all'assessore alla Mobilità del Comune della Spezia, Corrado Mori.

"Non appena sarà percorribile la discesa dell'area ex Ip spiega procederemo con la seconda tranche di verifica dei dati che ritengo possano essere un forte incentivo all'utilizzo di questa importante infrastruttura. Basti pensare che sei mesi dopo l'inaugurazione del tratto tra la Chiappa e il Felettino (avvenuta nel giugno del 2011 Ndr) il traffico di attraversamento che si è spostato sulla variante è passato rapidamente dal 2 al 12 per cento".

Numeri che oggi sono certamente superiori, vista la quantità di vetture che nelle ore di punta del mattino e del tardo pomeriggio si incanalano all'interno delle gallerie, tanto in direzione Felettino, quanto in direzione Chiappa.

Tra meno di due settimane le cose cambieranno ancora, e sarà interessante vedere se le previsioni saranno rispettate e se l'alleggerimento del traffico su Viale Italia, Viale Amendola e Via XXIV maggio potrà davvero portare a realizzare decine di nuovi parcheggi in prossimità del centro storico. Un'idea che balugina da tempo nelle menti dei responsabili del servizio di Mobilità di Palazzo civico.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere