SALUTE e MEDICINA

Benessere psicofisico, se ne parla ad “A tu per tu”

July 1 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Siamo felici? Facciamo quello che ci piace? Siamo in armonia con noi stessi e con gli altri? Sono molti gli interrogativi che potremmo porci per tentare di capire se siamo in uno stato di completo benessere psicofisico.

Lo stare in salute ha a che fare con questi quattro stati: corporale, relazionale, emozionale e spirituale. Quindi, va da se che la situazione ideale è il loro perfetto equilibrio. Di questo argomento ne abbiamo parlato con il dott. Matteo Penzo, ricercatore, medico chirurgo, specialista in anestesia e rianimazione durante l’ultima puntata di “A tu per tu“.

Da cinque anni, assieme ad altri professionisti, ha creato l’associazione Daleth la cui missione è quella di promuovere un percorso di scoperta e crescita interiore. Attraverso l’ascolto di se si può arrivare, quindi, a comprendere la causa di un profondo malessere, i fattori e le relazioni che possono portare allo stato di benessere ideale. La consapevolezza che il corpo fisico sia collegato all’anima/psiche e alle emozioni è un punto di partenza fondamentale. Un aspetto molto interessante riguarda il cervello che per sua natura tende al piacere. E’ la nostra centralina ed è collegato agli organi ai quali manda impulsi elettrici per risolvere un determinato problema. La sua azione si attiva 0,5/0,8 secondi prima che il nostro stato di coscienza la percepisca.

Il corpo, di per sè, è una macchina perfetta che attiva una serie di meccanismi di autoguarigione. La nostra vita, le relazioni, le nostre emozioni giocano un ruolo basilare influendo in maniera positiva o negativa sul nostro stato di salute. I nostri disagi e conflitti interiori possono essere causa di un malessere o di un disturbo che trascurato può causare piccoli o grandi disagi per la nostra salute. Il dott. Penzo sottolinea, soprattutto, l’importanza di prendere coscienza della nostra condizione interiore andando a comprendere cosa possiamo fare per evitare questo squilibrio. Concludendo, abbiamo scoperto che siamo noi i veri responsabili della nostra condizione di vita.

Nel caso in cui voleste contattare il dott. Matteo Penzo ecco i suoi contatti:

Daleth Srl
Via Palladio 2
Fiesso D’Artico (VE)
Tel. 3357503204
www.daleth.it
matteo.penzo@daleth.it



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere