SPETTACOLO

“Bicicletteide” va in scena nel Treno Verde di Legambiente

March 11 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

I più bei racconti della storia del ciclismo vanno in scena in un teatro alternativo come il Treno Verde di Legambiente. Questo speciale convoglio ambientalista sarà alla stazione di Arezzo da domenica 10 a martedì 12 marzo e proporrà alcune iniziative per sensibilizzare i cittadini di ogni età, bambini e adulti, verso una serie di tematiche tra cui spicca proprio quella della mobilità sostenibile. In quest’ottica verrà proposto anche un momento teatrale dove sarà possibile assistere allo spettacolo “Bicicletteide. Storie della storia del ciclismo” che vedrà Samuele Boncompagni dei Noidellescarpediverse accompagnare alla scoperta del passato eroico delle due ruote tra leggende, aneddoti e gesta dei pionieri. L’appuntamento, ad ingresso libero e gratuito, è fissato per lunedì 11 marzo a partire dalle 17.00.

I più bei racconti della storia del ciclismo vanno in scena in un teatro alternativo come il Treno Verde di Legambiente. Questo speciale convoglio ambientalista sarà alla stazione di Arezzo da domenica 10 a martedì 12 marzo e proporrà alcune iniziative per sensibilizzare i cittadini di ogni età, bambini e adulti, verso una serie di tematiche tra cui spicca proprio quella della mobilità sostenibile. In quest’ottica verrà proposto anche un momento teatrale dove sarà possibile assistere allo spettacolo “Bicicletteide. Storie della storia del ciclismo” che vedrà Samuele Boncompagni dell’associazione culturale Noidellescarpediverse accompagnare alla scoperta del passato eroico delle due ruote tra leggende, aneddoti e gesta dei pionieri. L’appuntamento, ad ingresso libero e gratuito, è fissato per lunedì 11 marzo e si svilupperà attraverso tre diversi racconti con inizio alle 17.00, alle 17.30 e alle 18.00 che saranno scelti in relazione alla tipologia di pubblico, con un format ispirato al teatro di strada che ha dato i natali a questo spettacolo.

“Bicicletteide” è un monologo che si sviluppa attraverso le storie di personaggi mitici e sconosciuti, dall’invenzione del primo biciclo al primo Giro d’Italia, che trova le proprie radici nella bicicletta che Boncompagni ottenne in regalo dal nonno. Questo cimelio vintage, portato all’interno del Treno Verde, ha risvegliato nell’attore il desiderio di andare a studiare e a scoprire la nascita del ciclismo, i pionieri che hanno alimentato la passione di intere generazioni e tutte le sue storie più particolari. Lo spettacolo regalerà emozioni legate ad imprese epiche come quella dell’aretino Enrico Brusoni che è stato il primo vincitore di una medaglia d’oro nel ciclismo alle Olimpiadi del 1900 a Parigi ma che, in realtà, non ha mai potuto festeggiare perché il successo gli è stato assegnato postumo nel 2000. Tra le pagine più misteriose della storia delle due ruote, invece, rientra la scomparsa del primo cicloturista, Luigi Masetti, che nel 1893 provò l’impresa di percorrere Milano-Chicago ma vide poi perdersi ogni sua traccia. «“Bicicletteide” - commenta Boncompagni, - è strettamente connesso con la finalità del Treno Verde di valorizzare la mobilità lenta, sostenibile e rispettosa dell’ambiente, dunque sono felice di portare un contributo a questa bella iniziativa che Legambiente rinnova di anno in anno. Lo spettacolo nasce dallo studio di oltre trenta libri dedicati al ciclismo storico e fa affidamento su tante storie, più o meno conosciute, che raccontano curiosità e leggende: lunedì sceglierò le tre più adatte all’età e alla tipologia del pubblico, con i presenti che potranno scegliere se partecipare all’intero spettacolo o solo ad una delle tre parti».

Licenza di distribuzione:
Marco Cavini
Responsabile pubblicazioni - Uffici Stampa Egv di Cavini Marco
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere