AZIENDALI

Brambles tra i sei leader globali nella lotta alla deforestazione lungo la supply chain

November 30 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Brambles, la società di servizi logistici per la supply chain che opera a livello globale in oltre 60 Paesi principalmente tramite i marchi CHEP e IFCO, è entrata a far parte, quest’anno, della Forests A del CDP , la piattaforma globale di rendicontazione ambientale.

Sydney, Australia –29 novembre 2017 – Brambles, la società di servizi logistici per la supply chain che opera a livello globale in oltre 60 Paesi principalmente tramite i marchi CHEP e IFCO, è entrata a far parte, quest’anno, della Forests A del CDP , la piattaforma globale di rendicontazione ambientale. Per il 2017, la Forests A include sei società attive a livello internazionale che promuovono azioni contro la deforestazione a livello globale. Tra esse L’Oreal, SCA, TETRA PAK, Unilever e UPM-Kymmene Corporation.

La cosiddetta A List del CDP è stata realizzata su richiesta di 827 investitori con patrimoni superiori a 100.000 miliardi di dollari USA. Sono centinaia le società che ogni anno inviano al CDP informazioni sulle proprie politiche di gestione delle foreste per una valutazione indipendente basata sul metodo di assegnazione del punteggio dell’organizzazione no-profit. Brambles rientra nel 3% delle società che partecipano al programma del CDP relativo alle foreste per ottenere il livello ‘Forests A List’, che ne riconosce le iniziative a favore dell’approvvigionamento sostenibile per l’ultimo anno di riferimento.

Il Senior Vice President di Brambles, Global Supply Chain, Carmelo Alonso Bernaola, ha dichiarato: “Siamo estremamente orgogliosi di questo riconoscimento del CDP. Brambles è un’azienda sostenibile e gode di una posizione privilegiata per ridurre sia gli scarti del legname sia l’utilizzo del legno vergine nelle supply chain a livello mondiale. Condividendo e riutilizzando le nostre piattaforme in pooling, solo nell’ultimo anno i nostri clienti hanno salvato 1,4 milioni di alberi. Questa è ‘economia circolare’, su larga scala.”

“In tutte le nostre attività collaboriamo con i nostri fornitori per promuovere una gestione sostenibile delle foreste. Uno dei nostri obiettivi di sostenibilità per il 2020 è di garantire che il legname che utilizziamo provenga al 100% da fonti certificate. Come si legge nel nostro Rapporto sulla sostenibilità 2017, abbiamo incrementato fino al 99,1% l’approvvigionamento di legname proveniente da fonti certificate, quindi siamo molto vicini al nostro obiettivo. È fantastico vedere come il duro lavoro dei nostri team venga riconosciuto dal CDP.”

In Sudafrica, Brambles possiede numerose piantagioni da legno per rifornire la propria filiale locale con legname sostenibile. Nel 2015, il responsabile della gestione delle foreste di CHEP Sudafrica è stato insignito con il Best Forester Award dal Forest Stewardship Council (FSC), per aver definito best practice nella gestione delle foreste sostenibile.
La Forests A List viene resa pubblica insieme alla Climate A List e alla Water A List sul sito web del CDP, unitamente ai case studies delle società leader nelle diverse sezioni. Questo è il primo anno in cui il CDP ha annunciato simultaneamente i punteggi assegnati alle società nelle tre aree, riflettendo un approccio sistemico alla sostenibilità aziendale.

Il presidente esecutivo del CDP, Paul Dickinson, ha affermato: “Congratulazioni a queste aziende all’avanguardia che ce l’hanno fatta ad entrare nella Forests A List. Ora che ci stiamo avvicinando ad un punto di svolta, grazie al loro operato stanno tracciando il cammino futuro in cui l’azione ambientale diventerà parte integrante della politica di tutte le imprese. A livello mondiale, la deforestazione causa il 15% delle emissioni di gas a effetto serra e il 75% delle aziende dichiara che essa costituisce un rischio finanziario per la propria attività. È evidente come questa tematica sia essenziale per la resilienza delle aziende in futuro”.

La Forests A-List e gli altri punteggi assegnati alle aziende sono disponibili sul sito web del CDP: https://www.cdp.net/en/scores-2017

Brambles Limited (ASX:BXB) è una società di logistica per le supply chain e opera principalmente tramite i marchi CHEP e IFCO. Brambles ottimizza le performance per i propri clienti, fornendo loro assistenza per un trasporto dei prodotti più efficiente, sostenibile e sicuro lungo le rispettive catene logistiche. L’attività principale del Gruppo consiste nella fornitura di unità di carico riutilizzabili, come pallet, cassette e contenitori, per l'uso condiviso da parte di diversi operatori lungo l'intera supply chain, tramite un modello chiamato “pooling”. Brambles opera principalmente nei comparti dei beni di largo consumo (come alimenti secchi, generi di drogheria, articoli sanitari e per l’igiene personale), ortofrutticoli, bevande, vendita al dettaglio e industria manifatturiera in generale, con un portafoglio di clienti che include molti dei marchi più famosi a livello mondiale. Il Gruppo offre inoltre specifici servizi di logistica per container destinati al settore automotive. Brambles è presente in oltre 60 Paesi, in modo particolare in Nord America ed Europa Occidentale. Si avvale della collaborazione di circa 14.000 addetti e possiede più di 590 milioni fra pallet, casse e contenitori, attraverso una rete di più di 850 centri servizi. Per ulteriori informazioni, visitare il sito web www.brambles.com.

Informazioni sul CDP
Il CDP è un’organizzazione no-profit internazionale che esorta società e governi a ridurre le proprie emissioni di gas a effetto serra, a salvaguardare le risorse idriche e a proteggere le foreste. Eletti dagli investitori organizzazione numero uno per la fornitura di ricerche sul clima e forti di una collaborazione con investitori istituzionali con patrimoni superiori a 100.000 miliardi di dollari USA, facciamo leva sull’investitore e sul potere dell’acquirente per motivare le società a rendere pubblico e gestire il loro impatto sull’ambiente. Nel 2017 sono oltre 6.300 le società, con una capitalizzazione di mercato globale pari a circa il 55%, ad aver diffuso i dati sulla rispettiva strategia ambientale tramite il CDP. Ad esse si aggiungono le oltre 500 città e i 100 Stati e regioni che hanno comunicato i rispettivi dati in materia, rendendo la piattaforma del CDP una delle fonti di informazioni più ricca a livello globale per quanto riguarda le modalità con cui società e governi stanno affrontando i cambiamenti ambientali. Il CDP, ex Carbon Disclosure Project, è uno dei membri fondatori della ‘We Mean Business Coalition’. Per saperne di più visitate il sito web www.cdp.net o seguiteci su @CDP.


Nota per gli editori
Il metodo e i criteri utilizzati per stilare la Forests A List sono disponibili sul sito web CDP.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere