MUSICA

Brian May e l’infarto in quarantena

June 5 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Dopo un periodo d’assenza dai social nei quali era stato molto attivo durante la quarantena, Brian May torna in contatto con il mondo raccontando la sua disavventura avvenuta nei giorni scorsi.

Alcune settimane fa, il chitarrista dei Queen è stato vittima di un malore mentre faceva giardinaggio.

Inizialmente soltanto un infortunio muscolare, oltre al dolore alla colonna vertebrale e alle gambe ha poi accusato anche un infarto.

Nonostante le sue ottime condizioni di salute e la sua impeccabile routine in quanto a sport ed alimentazione, Brian è stato portato al pronto soccorso dal suo medico, dopo aver passato 15 minuti con dolori al petto, alle braccia, e con una forte sudorazione.

Il chitarrista settantaduenne tranquillizza i fans tornando su Instagram, ormai diventato suo fedele compagno durante il lock-down. Brian infatti, sin dall’inizio dell’epidemia si è dimostrato uno degli artisti più attivi sulla piattaforma, postando video tutorial in cui insegnava al mondo intero a suonare le canzoni più famose dei Queen.

Dando l’annuncio dell’accaduto, Sir Brian May ha mantenuto la sua ironia intitolando il video “Sheer Heart Attack”, omonimo dell’album della band britannica pubblicato nel 1974.

Nel video ha rivelato di aver provato un dolore talmente forte, che al risveglio ha pensato di essere lui stesso quel male, facendolo desiderare di lottare per tornare in possesso del suo corpo ponendo fine a quell’incubo.

Brian rassicura i fans informandoli che ora sta bene ed ha iniziato un processo di riabilitazione in Fisioterapia, la quale gli sta permettendo di tornare a muoversi seppur con lentezza ma senza dolori.

Dimostra il suo miglioramento la foto che ha postato sul suo account dopo la prima camminata all’aria aperta, accompagnato dalle sue fedeli stampelle.

May si è scusato per la sua assenza dai social, ma spiega che ha preferito riprendersi un po’ prima di tornare a mostrarsi al pubblico.

Confessa che durante i giorni peggiori di questa brutta esperienza gli è mancata la musica e gli sono mancati i suoi spettatori, che ora possono sperare di vederlo tornare presto con i suoi video tutorial.

Brian ha riacquisto il pieno utilizzo delle mani, e potrà quindi tornare presto attivo con le sue lezioni di musica on-line.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere