ARTE E CULTURA

Casa Museo di Jim Thompson, Bangkok

January 10 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Formata dalle parti di sei antiche case thailandesi.

Casa Museo di Jim Thompson, Bangkok



Jim Thompson House, Bangkok, Thailandia
( Soi 6, Kasemsan 2, Rama I Road, Bangkok) .

Jim (Harrison Wilson) Thompson nato a Greenville, Delawere, USA nel l 1906 e scomparso nel 1967 durante un viaggio in Malesia.

"Thompson era un ex agente del O.S.S. odierna C.I.A, conosciuto come architetto e uomo d’affari americano".

Nel corso della II Guerra Mondiale, la Thailandia era sotto il dominio Giapponese.

Nel Maggio del 1945 Thompson fu mandato a Ceylon (oggi Sri Lanka) con l'incarico di collaborare con alcuni gruppi Thai pro-liberazione Thailandia.

Nell’Agosto del 1945 arrivò in Thailandia quando già i giapponesi avevano firmato la resa.
Fece poi ritorno in Thailandia, qui
conobbe un missionario americano, Kenneth Landon, la cui moglie Margaret Landon, scrisse il libro “Anna e The King” poi diventato un famoso film del 1999 con Jodie Foster.



La Casa Museo di Jim Thompson



La Jim Thompson House è un complesso di varie strutture in stile antico thailandese che l'uomo d'affari americano Jim Thompson raccolse tra il 1950 e 1960 in Thailandia.

Thompson ridiede lustro all’industria della seta in Thailandia": la tessitura artigianale della seta a mano era trascurata da lungo tempo e Thompson fece tornare in vita quest’arte.
Contribuì allo sviluppo dell’industria facendo conoscere la "seta thailandese" a livello internazionale.

Mentre stava costruendo la sua azienda, Jim Thompson diventò anche un importante collezionista d'arte sud est asiatica, all'epoca poco nota.

Egli raccolse una importante selezione di opere d’arte buddiste, non solo della Thailandia ma anche della Birmania, della Cambogia e del Laos ... dove andava spesso in viaggio d’affari.

Nel 1958 iniziò la costruzione di una nuova casa, poi completata nel 1959: la Jim Thomposon House è formata dalle parti di sei antiche case thailandesi.

La maggior parte delle case, risalenti al 19° secolo, sono state smantellate e fatte arrivare da Ayutthaya, ma la più grande, adibita a salotto, era la casa di un tessitore proveniente da Baan Krua una zona di Bangkok poco lontana dalla sua abitazione, affacciata sui Khlong (canali), all’epoca centro nevralgico per la tessitura artigianale.
"La casa di Jim Thompson, composta da sei costruzioni di legno Tek, rappresenta la forma più alta dell’architettura tradizionale tailandese.
La maggior parte delle case ha almeno 2 secoli di vita.

Thompson rimase fedele ai sistemi tradizionali di edificazione. Le case vennero sopraelevate di un piano intero sopra il livello della terra, una precauzione tailandese molto pratica per evitare l’allagamento durante la stagione delle piogge. Le tegole del tetto vennero cotte ad Ayutthaya in un stile antico tramandato da generazione in generazione, raramente usato oggi perché molto costosto vista la lunga lavorazione, ma con questo procedimento le tegole hanno una durata lunghissima.
La tintura rossa sulle pareti esterne era il metodo usato per la maggior parte delle strutture thailandesi del periodo. I lampadari sono una concessione alla comodità europea, ma comunque antichi e provenienti da palazzi di nobili thailandesi del XVIII e XIX secolo.

Tutti i riti religiosi tradizionali vennero rispettati durante la costruzione della casa, e in un giorno della primavera del 1959, considerato di lieto auspicio dagli astrologi thailandesi, Jim Thompson prese possesso della nuova casa. "La Jim Thompson House e le sue collezioni d’arte divennero ben presto un punto di richiamo, per cui Jim decise di aprirla al pubblico, donando i profitti in benificienza a quei progetti volti alla conservazione dei beni culturali thailandesi".

Il 26 marzo 1967, Jim Thompson scomparve durante una visita a Cameron Highlands in Malaysia. Ad oggi la sua scomparsa rimane avvolta nel mistero, non è stato trovato nessun singolo indizio che potesse spiegare l’accaduto. La sua famosa casa in stile thailandese, comumque rimane un ricordo indelebile delle sue capacità creative e del suo amore profondo per la Thailandia.



INFO:

Aperta tutti i giorni dalle 09.00 alle 17.00.
L'abitazione si trova nei pressi della Stazione Bts Sky Train di Siam o National Staidium, facilmente raggiungibile tramite il Treno Volante da quasi tutte le parti della Capitale Bangkok.

Licenza di distribuzione:
Maura Capanni
Corrispondente settore cultura - RETERICERCA
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere