ARTE E CULTURA

Centro Culturale Chiasso : inaugurazione Mostra "I Binari della moda"

November 19 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

presentazione catalogo mostra "Treni fra arte, grafica e design" a BookCity Milano

Inaugurazione mostra SUI BINARI DELLA MODA

Progetti di concorso per il nuovo Centro professionale tecnico del settore tessile (CPT) Chiasso

sabato 20 novembre 2021, ore 18.00
Spazio Officina


Con interventi di:

Manuele Bertoli
Presidente del Consiglio di Stato
Dipartimento dell’educazione,
della cultura e dello sport

Christian Vitta
Consigliere di Stato
Dipartimento delle finanze
e dell’economia

Bruno Arrigoni
Sindaco di Chiasso

Giovanni Realini
Capo della Sezione della
logistica del Dipartimento
delle finanze e dell’economia

Sandra Giraudi
Presidente della giuria

Lucas Boltas
Architetto, team del progetto
vincitore “Cerniera”

Nicoletta Ossanna Cavadini
Direttrice m.a.x. museo
e Spazio Officina
---

Se Milano è riconosciuta come la capitale della moda in Lombardia, Chiasso si candida ad esserlo per il Ticino.
La vocazione di dar vita a fertili scambi a livello nazionale e internazionale, per promuovere, in una logica di rete, il settore della moda passa per la formazione professionale e la cultura creativa. Il Dipartimento delle finanze e dell’economia DFE (tramite la Sezione della Logistica) realizzerà infatti, per conto del Dipartimento dell’educazione della cultura e dello sport DECS, la nuova sede del Centro professionale tecnico del settore tessile (CPT) proprio a Chiasso, nella convinzione che l’identità di una scuola debba emergere anche attraverso la scelta logistica, in una visione strategica. Il luogo scelto si trova infatti nello snodo ferroviario della città di frontiera.
Al fine di individuare il progetto architettonico che risponde al meglio alle esigenze formulate nel bando, è stato promosso un concorso a cui hanno partecipato 51 gruppi interdisciplinari. Tutti i progetti a concorso e quello vincitore saranno esposti al pubblico presso lo Spazio Officina, con anche le rispettive maquette, in una esposizione fruibile sia da esperti che da un più ampio pubblico sensibile alle future realizzazioni per l’istruzione delle giovani generazioni.

E' necessario presentarsi muniti di Certificato Covid e documento di identità.

periodo espositivo
21 novembre – 5 dicembre 2021
martedì – venerdì ore 14.00 –18.00
sabato – domenica ore 10.00–12.00, 14.00–18.00
lunedì chiuso

ingresso gratuito

Presentazione del catalogo della mostra Treni fra arte, grafica e design a BookCity 2021

Care amiche e cari amici,

ci fa molto piacere segnalarvi che, come di consueto, anche quest'anno il m.a.x. museo sarà a BookCity, a Milano, in occasione della:

presentazione pubblica del catalogo Skira della mostra Treni fra arte, grafica e design

domenica 21 novembre 2021, alle ore 14.30
presso la Sala Bertarelli del Castello Sforzesco di Milano
Per partecipare, date le normative Covid, quest'anno BookCity ha attivato un sistema di iscrizione che richiede che ciascuno si iscriva autonomamente, al seguente link:

https://bookcitymilano.it/eventi/2021/treni-fra-arte-grafica-e-design-vogliono-domenica-pomeriggio-bertarelli



Qui di seguito l'invito.


La mostra al m.a.x. museo Treni fra arte, grafica e design si inserisce nel ciclo pilota di mostre che indagano i mezzi di trasporto attraverso l’arte, la grafica e il design, in collaborazione con le maggiori strutture museali del settore, tramite progetto integrato.

La mostra attuale crea quindi una continuità di indagine e riflessione sul tema dei trasporti, con particolare riferimento alla messa in esercizio della galleria di base del Ceneri e al progetto cantonale “Cultura in movimento”. Chiasso, città di confine, ha conosciuto uno sviluppo urbano e sociale in stretta correlazione con la ferrovia ed è quindi il luogo ideale per ospitare l'esposizione.

È noto che molti artisti – in particolar modo i Futuristi – furono affascinati da treni e locomotive. Nella mostra attuale sono esposte opere di Filippo Tommaso Marinetti, Giacomo Balla, Umberto Boccioni, Fortunato Depero e altri. Sono inoltre esposti manifesti storici originali, cartoline, dépliant, orari, menù, calendari, almanacchi, fotografie vintage, medaglie commemorative e oggetti di design creati per il treno.

Una sezione specifica della mostra, che si inserisce nella dodicesima Biennale dell’immagine Bi12, è dedicata a cartoline vintage e fotografie storiche di Chiasso, ai treni e alla ferrovia.

La mostra è curata da Oreste Orvitti e Nicoletta Ossanna Cavadini.

L’esposizione è in collaborazione con FFS Historic di Windisch, il Museum für Gestaltung di Zurigo, il Verkehrshaus di Lucerna, Swiss Railpark di Biasca, il MASI di Lugano, l’Istituto Svizzero di Roma, la Galleria Baumgartner di Mendrisio, e nasce in sinergia e come progetto integrato di mostra con il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, Napoli-Portici. Vanta prestigiosi prestiti da istituzioni pubbliche e da importanti collezionisti privati. In particolare si evidenzia: Alessandro Bellenda (Alassio) e Walter G. Finkbohner (Zurigo). L’esposizione si svolge con il patrocinio del Consolato Generale d’Italia a Lugano.



periodo espositivo
10 ottobre 2021 – 24 aprile 2022
martedì – domenica ore 10.00–12.00 e 14.00–18.00
lunedì chiuso



m.a.x. museo e Spazio Officina
info@maxmuseo.ch

Licenza di distribuzione:
Giamcarlo Garoia
CORRISPONDENTE - UFFICIO STAMPA RETERICERCA
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere