VARIE

Come difendersi dalle zanzare

June 20 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

C'è chi dice che cercano soprattutto le persone con il sangue dolce, chi le pelli calde e sudate e chi ritiene che abbiano un debole per i colori rosso, giallo, nero e blu. Cosa c'è di vero?

Ogni anno, soprattutto nel periodo estivo, veniamo tutti puntualmente "mangiati" dalle zanzare. Soprattutto nei bambini, però, è frequente la comparsa di reazioni infiammatorie molto pruriginose tanto da provocare talvolta piccole infezioni.

Esiste una qualche forma di prevenzione nei confronti di questi "antipatici" insetti?

Perché alcune persone vengono più "attaccate" rispetto alle altre dalle zanzare?


Sembra che sia stato finalmente svelato il motivo che induce le zanzare ad accanirsi nei confronti di alcune persone rispetto ad altre.

Recentemente infatti due ricercatori americani dell'Università della Florida hanno realizzato un accurato studio in cui, per la prima volta, passando in rassegna 4.000 sostanze diverse, sia naturali sia sintetizzate dall'uomo, si è cercato di comprendere i motivi per cui una singola persona esercita un'attrazione particolare nei confronti delle zanzare.

Sembrerebbe che questi insetti siano attratti da fonti, come la pelle umana, che ritengano ricche di vitamina B, colesterolo, acido urico, acido lattico e di acidi grassi come l'acido stearico, un comune componente dei cosmetici. Inoltre da fonti ambientali come calore, anidride carbonica ed umidità.

I ricercatori hanno inoltre dimostrato che la chimica del corpo di una persona può cambiare nel corso del tempo e così anche l'attrazione che può esercitare sulle zanzare. Nel corso dell'esperimento a un ricercatore volontario venne diagnosticato un tumore: questa persona non veniva considerata interessante dagli insetti, ma dopo l'operazione, necessaria a rimuovere il tumore, le zanzare si dimostrarono estremamente attratte da lui: qualcosa, secondo gli studiosi americani, era cambiato negli equilibri chimici del suo corpo e stimolava gli insetti.

Come difendersi dalle punture?

Dato per assodato che le zanzare sono una componente ineliminabile dell'estate, passiamo in rassegna i vari sistemi per difendere i nostri bambini dall'assalto di questi fastidiosi insetti.

Quello più naturale consiste sicuramente nell'applicare delle zanzariere sulle finestre il che ci permette di mantenere le finestre aperte anche di notte.

Vi sono differenti tipi di zanzariera: a scorrimento orizzontale o verticale, fisse o a tenda, con apertura a molla o a catenella. Tutto dipende dalle esigenze personali, dalle preferenze e dal tipo di porta che si desidera schermare.

Per difendere la pelle all'aperto, è consigliabile adoperare prodotti a base di sostanze naturali (per esempio geranio, citronella, lavanda, timo) ben tollerate dalla cute.

Per gli adulti si possono usare preparati chimici a base di dietiltoluamide, una sostanza repellente molto efficace ma con lievi effetti tossici, che non va applicata intorno alla bocca o agli occhi e sulle mani.

Altri sistemi per tenere lontano questi noiosi insetti sono i diffusori elettrici a pastiglia o a carica liquida, e le spirali repellenti in genere un derivato del piretro. Sono molto efficaci ma estremamente tossici e quindi da utilizzare solo quando è necessaria un'azione drastica.



Licenza di distribuzione:
Cristian Frialdi
Responsabile pubblicazioni - Cristian Frialdi
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere