CORSI

Corsi di chitarra online, l’idea regalo già scelta da migliaia di persone, il 48% in più rispetto allo scorso anno

January 5 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Boom di richieste di buoni regalo per corsi, soprattutto dopo l’annuncio di Fedez, che ha scelto il fondatore del portale per migliorare le sue abilità di chitarrista

Quest’anno tra le idee regalo più gettonate ci sono i corsi di chitarra online. Prosegue, dunque, la passione per la musica degli italiani, un amore esploso nei mesi del lockdown, quando le ricerche online di “corso di chitarra gratis” aumentarono del 700% in un solo mese, da febbraio a marzo.

A confermare la tendenza è ChitarraFacile.com, una scuola online per hobbisti fondata dal chitarrista David Carelse, ricercatore, innovatore ed esperto di didattica che insegna a suonare la chitarra con delle videolezioni, secondo i principi della teoria del flusso e basando i suoi corsi su 4 livelli di profondità. Dal 1° dicembre ad oggi, la scuola ha ricevuto moltissime richieste di buoni regalo per corsi di chitarra online di vario livello, circa il 48% in più rispetto allo scorso anno.

A dare un’ulteriore spinta all’amore per la chitarra da parte degli utenti è stato l’annuncio di Fedez, noto rapper e produttore musicale, che ha comunicato dal suo profilo Twitch (guarda QUI il video) la decisione di voler migliorare a suonare la chitarra, proprio seguendo le lezioni di David Carelse.

“In questo anno così particolare, la caccia ai regali di Natale sembra essere più complicata degli altri anni. – Commenta David Carelse – Niente viaggi, biglietti per concerti o teatro, niente cene speciali o degustazioni. In questi mesi stiamo tutti molto più a casa, per questo è difficile trovare un regalo che possa far piacere e, al tempo stesso, rivelarsi utile. Forse anche per questo moltissime persone stanno regalando dei corsi di chitarra online. Si tratta di qualcosa di divertente e originale, che arricchisce chi lo riceve, e che potrà essere utilizzato anche in caso di zona rossa, nuovi lockdown e in qualsiasi posto ci si trovi. Inoltre, non dimentichiamo che la musica e, più in generale, l’arte sono le uniche cose che in questo momento possono aiutarci a contrastare la solitudine, a circondarci di cose belle anche quando tutto sembra andare male. Un valido strumento per tenere alla larga la malinconia”.

Nella foto David Carelse

Licenza di distribuzione:
Mariella Belloni
Vicecaporedattore - Marketing Journal
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere