SPORT

Cortina Skiworld: estate al top tra le vette

July 23 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Dai trail abbinati alle ricette gourmet alla musica in vetta, dalle feste nei rifugi alle esposizioni fotografiche: gli impianti di Cortina Skiworld rappresentano la porta di ingresso verso una stagione fatta di natura, grandi spazi aperti, paesaggi maestosi e tante attività da scoprire.

Una stagione carica di sport e adrenalina da vivere tra le Dolomiti, in sella a una mountain bike, in giro per sentieri o sulle tantissime ferrate facilmente raggiungibili con gli impianti a fune di Cortina Skiworld. L’estate 2021 è ricca di idee, proposte ed esperienze da vivere immersi in un anfiteatro naturale senza eguali. Si sale sugli impianti – a piedi o in bici – per raggiungere le alte quote con il Cortina Vertical Pass, biglietto flessibile (1, 3, 5 o 7 giorni) valido per tutta la stagione: ogni giorno si può scegliere un’avventura diversa cavalcando una mtb, percorrendo i sentieri, gustando una cena in rifugio, scalando crode e ferrate.

Runner, biker, climber e golosi a raccolta

Lo sport, in tutte le sue declinazioni, è il re dell’estate. Una delle novità del 2021 è la versione notturna del Delicious Slow Trekking che si terrà tra il 24 e il 25 luglio, esattamente due mesi prima del Delicious Festival Dolomiti. È come una golosa anticipazione dell’evento principale: si cammina sotto le stelle, insieme alle guide alpine, in un trekking lento e contemplativo nei territori dei passi Giau e Falzarego.

Dal 31 agosto al 4 settembre va in scena la Haute Route Dolomites, la road bike in cinque tappe che vede Cortina protagonista, in quanto punto di partenza. Si attraversano, per ben 400 km, luoghi iconici come il Passo Giau, le Tre Cime di Lavaredo e i passi Pordoi e Sella, in un crescendo di emozioni.

I runner sono invece in attesa del 5 settembre, quando scatterà il via della Cortina Dobbiaco Run: la gara, lunga 30 km, ripercorre il tracciato dell’ex ferrovia che univa le due località, scavalcando il confine tra la provincia veneta di Belluno e quella di Bolzano in Alto Adige.

Chiude la stagione, il 24 e 25 settembre, il Delicious Festival Dolomiti, un evento sportivo che valorizza il patrimonio non solo naturalistico, ma anche culturale di Cortina. La manifestazione si articola in tante iniziative: lo short Trail Dolomiti, che sarà parzialmente in notturna, l’impegnativo Delicious Trail Dolomiti, il Mini Delicious Trail, per bambini dai 6 ai 12 anni, e il Delicious Climbing Dolomiti, dedicato alla scalata.

Appuntamenti in quota

Tutti al rifugio Scoiattoli per ascoltare una delle migliori cover band dei Queen in circolazione a livello internazionale. I Vipers, già concorrenti di The Voice of Italy, si esibiranno il 24 luglio sulla terrazza panoramica del rifugio, ripercorrendo i brani più leggendari di Freddie Mercury mentre il sole lentamente tramonta dietro le Dolomiti. Un’esibizione live carica di energia, con scenografie e costumi, che è stata lodata dagli stessi Queen originali. La seggiovia sarà in funzione anche in orario serale, dalle 17.30 alle 23.30, per consentire a tutti di vivere questa esperienza.

Sempre al Rifugio Scoiattoli c’è grande attesa per il concerto dell’orchestra Filarmonica italiana, che il 3 agosto eseguirà Royal Fireworks Music, suite composta da Handel nel 1749 per accompagnare un grande spettacolo di luci sul Tamigi. Stavolta sarà lo scenario delle 5 Torri ad accogliere lo spettacolo – introdotto da una suite di Bach – al calar del sole, di fronte alla magia delle Dolomiti. Dirige Beatrice Venezi, direttore principale dell’Orchestra da Camera Milano Classica, giovane talento inserito da Forbes Italia tra i 100 leader del futuro Under 30.

Torna invece il 20 agosto TEDxCortina: la quinta edizione del format torna in versione ibrida, contemporaneamente in presenza e online, e si svolgerà eccezionalmente in quota, in zona 5 Torri, a più di 2.300 metri. In questo scenario gli ospiti approfondiranno i temi legati al concetto di “Breath”, respiro, ovvero tutto ciò che mette in circolo le idee e ampia gli orizzonti. L'obiettivo è elevare, letteralmente e metaforicamente, le idee, i pensieri, le rappresentazioni intorno e sulla montagna. Le 5 Torri sono raggiungibili a piedi o con la seggiovia che parte da Bai de Dones.

Spazio, poi, al Cortina Summer Party, l’evento più glamour dell’estate ampezzana, appuntamento fisso dell’ultima decade del mese di agosto (quest’anno in programma il 26 agosto), come sempre abbinato a una lotteria di beneficenza. Si sale con la seggiovia che parte da Chalet Tofane per raggiungere il Rifugio Socrepes e il tanto atteso pic-nic sui prati. Qui oltre 20 tra ristoratori, chef stellati ed enoteche presenteranno - in modalità show cooking - i migliori prodotti delle Dolomiti e dei dintorni. Erede delle memorabili feste ampezzane, il Summer Party unisce noti frequentatori della località e prevede un divertente dress code tirolese.

Cultura e storia tra le Dolomiti

Una vacanza a Cortina d’Ampezzo è anche un appuntamento con la cultura e l’arte. La stagione presenta un calendario ricchissimo tra mostre e incontri. Lagazuoi EXPO Dolomiti, la galleria d’arte e di cultura a 2.778 metri di altitudine – alla stazione di arrivo della funivia – ha in serbo un fitto programma di esposizioni da luglio fino a settembre. I visitatori esploreranno i monasteri incastonati nelle rocce della catena himalayana nella regione di Ladakh, viaggiando attraverso gli scatti del giornalista Enrico Rondoni, seguiranno Massimiliano Ossini sui sentieri delle Dolomiti, le montagne rosa, o scopriranno i progetti più creativi emerse dai Lagazuoi Winning Ideas Mountain Awards, che premiano l’innovazione legata alla montagna: scarpe riciclabili e trasformabili in scarponi da sci, startup ecologiche, cucine circolari e molto altro.

Tutto intorno, tra il Lagazuoi, le 5 Torri e il Sasso di Stria – una fortezza naturale - il paesaggio si può leggere come un libro di storia. In un’area di 5 km troviamo il Museo all’aperto della Grande Guerra, raggiungibile in funivia, a piedi o in mountain bike. All’interno, un percorso che permette di conoscere i diversi aspetti della Prima Guerra Mondiale camminando lungo i sentieri che collegano i due fronti, quello italiano e austroungarico. Oggi è possibile visitare gallerie, trincee e postazioni di mitragliatrici restaurate, scoprendo i retroscena del conflitto e la vita quotidiana dei soldati.

Per tutta l’estate all’Osservatorio Astronomico del Col Drusciè Helmut Ullrich, situato all’arrivo della Funivia Freccia nel Cielo, di potranno ammirare, con potenti telescopi, stelle, nebulose e galassie sotto la “cupola naturale”, a 1780 m di altezza, ai piedi delle Tofane. L’Associazione Astronomica Cortina organizza anche visite al planetario A Dimai, sessioni di osservazione del sole e vere e proprie Astrocene al rifugio Col Drusciè, che alternano il piacere della tavola alla passione per l’astronomia.

Il cielo delle Dolomiti riserva sempre sorprese: uno dei punti più interessanti da dove ammirare l’alba o il tramonto è la Tofana di Mezzo (3200 metri), la vetta più alta di Cortina d’Ampezzo e la terza delle Dolomiti, raggiungibile comodamente dal secondo tronco della funivia Tofana – Freccia nel Cielo. Mentre il sole sorge, o si nasconde dietro le montagne, si ascolta musica live e si gusta un delizioso buffet. Un’esperienza che si può anche decidere di personalizzare, su prenotazione. L’area è anche un’ottima base di partenza per vie ferrate e arrampicate.

Cene al tramonto e alta quota gourmet anche sulle vette del Faloria, dove su prenotazione è possibile assaporare le specialità del ristorante del rifugio Faloria affacciati sulle meraviglie della Conca ampezzana, in un’esperienza gustosa per tutti i sensi.

Ph credits: ilnotiziariodicortina.com

Licenza di distribuzione:
Mariella Belloni
Vicecaporedattore - Marketing Journal
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere