SALUTE e MEDICINA

CRI Pronto Farmaco: 5.200 consegne in due settimane

April 7 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Dal medicinale salvavita a una parola di conforto: il servizio di CRI e Federfarma

A due settimane dall’attivazione del servizio CRI Pronto farmaco presso l’Unità di Crisi di Croce Rossa Italiana - Comitato Regionale Lombardia, sono circa 5.200 le consegne effettuate dai volontari di Croce Rossa.

Una cifra significativa raggiunta grazie alla collaborazione tra il Comitato Regionale CRI e Federfarma Lombardia, che coinvolge le circa 3.000 farmacie operative nella Regione, e all’attività di 87 Comitati di Croce Rossa Italiana presenti sul territorio, spesso in sinergia con le amministrazioni comunali.

Nella prima settimana (23-27 marzo), le province con più alto numero di interventi sono state Milano (22%), Brescia (18%), Monza Brianza (13%) e Bergamo (12%). Gli utenti sono per la maggior parte persone over 65 (63%), ma non mancano coloro che sono stati sottoposti a quarantena (23%), sono non autosufficienti (7%) o positivi al Covid-19 (6%)

Per il 53% delle consegne effettuate, si tratta di farmaci salvavita.

“Nella gestione di un così alto numero di richieste – afferma Antonio Arosio, Presidente di Croce Rossa Italiana-Comitato Regionale Lombardia – giocano un ruolo decisivo la sinergia con Federfarma, la conoscenza capillare del tessuto sociale da parte dei Comitati locali e l’impegno di migliaia di volontari che va ben oltre il senso del dovere”.

“Grazie ai volontari che tutti i giorni entrano in farmacia per ritirare i farmaci da consegnare – afferma Annarosa Racca, Presidente di Federfarma Lombardia . Grazie a Croce Rossa per lo straordinario impegno che in sinergia con le farmacie ha permesso di aiutare tante persone che non riescono a raggiungere le nostre farmacie. E’ un modo per dimostrare come la farmacia sa stare vicino ai cittadini, ai malati anche quando devono restare a casa”.

Il servizio CRI Pronto farmaco, attivo dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 19:00, è rivolto a persone over 65 oppure non autosufficienti, in quarantena o positivi al virus Covid-19. I medicinali vengono recapitati a domicilio senza alcun costo aggiuntivo, semplicemente chiamando il numero 02.388.3350 e indicando gli estremi della prescrizione medica o il codice NRE della ricetta.

Oltre ai farmaci, le persone a volte chiedono vicinanza e sostegno in un momento che per molti è drammatico: “I volontari non si limitano a raccogliere le richieste di medicinali - racconta Alfredo Smiraglia, responsabile di CRI Pronto Farmaco - ma si mettono in ascolto, si prestano al dialogo, raccolgono confidenze di chi è in apprensione per la propria salute o quella di qualche famigliare. E capita che, una volta ricevuto il farmaco, richiamino per ringraziarci”.

Video CRI Pronto Farmaco: https://www.youtube.com/watch?v=dEJpG0AZVvs&feature=youtu.be



Licenza di distribuzione:
Mariella Belloni
Vicecaporedattore - Marketing Journal
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere