ECONOMIA e FINANZA

Crollo delle criptovalute: persi decine di miliardi

February 24 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Il downtrend che ha portato a un crollo delle criptovalute è iniziato nel weekend e sta proseguendo anche oggi. Il market cap, salito nei giorni scorsi a circa 305 miliardi di dollari, al momento si aggira sui 260.

Il downtrend che ha portato a un crollo delle criptovalute è iniziato nel weekend e sta proseguendo anche oggi. Il market cap, salito nei giorni scorsi a circa 305 miliardi di dollari, al momento si aggira sui 260.

La correzione ha quindi portato a una flessione di 45 miliardi. Non tutte le monete binarie presentano però grafici bearish. A salvarsi dal crollo delle criptovalute ci sono ad esempio BSV, BNB, EOS e Tezos. ETH presenta un corso altalenante, al momento è in ripresa.

All’origine del crash del settore paiono esserci più cause. Una concerne presumibilmente i problemi tecnici di Binance degli ultimi giorni. L’exchange è uno dei principali a livello mondiale, e le difficoltà nel trading riscontrate dagli investitori possono aver inciso sulla contrazione del mercato.

Altro fattore rilevante per il crollo delle criptovalute potrebbe essere una manipolazione delle balene con oggetto bitcoin. Nella giornata di sabato infatti si è verificato un repentino rialzo, seguito a breve da un calo importante. Secondo alcuni analisti, si è trattato di pump and dump.

Infine, alcune bad news da Oltreoceano –relative a una regolamentazione del crypto settore- e dalla Russia – dove le valute binarie vengono nuovamente associate al riciclaggio – hanno con tutta probabilità innescato un sentiment negativo.



© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere