SOCIETA

Dal Comitato tecnico-scientifico si pensa al medico nelle scuole

August 14 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato tecnico-scientifico, ha affermato la volontà del governo nel far tornare il medico nelle scuole italiane dal prossimo anno scolastico 2020/2021.

Il Comitato tecnico-scientifico sta mettendo a punto i dettagli per la partenza dell'anno scolastico, con le nuove norme sul distanziamento sociale che hanno creato non pochi problemi per la fornitura di banchi e la ricerca di nuovi edifici. Il governo ha messo a punto un bando per l'acquisto dei banchi singoli, essenziali per garantire il corretto distanziamento negli edifici scolastici.

La ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina, ha già confermato che non ci saranno "classi pollaio" per il prossimo anno scolastico, che partirà il 14 settembre. Dal Cts fanno emergere una nuova proposta, quella del medico in ogni scuola, come misura di prevenzione per il coronavirus.

Miozzo ha espresso la posizione del Comitato tecnico-scientifico, spiegando che il medico nelle scuole in passato è stato un elemento positivo per gli studenti e per il Paese. Intanto le famiglie hanno già portato avanti la preparazione dell'anno scolastico, con i compiti per l'estate e l'acquisto dei nuovi libri scolastici per il 2020/2021, con la pubblicazione delle liste che è stata effettuata dal Miur nelle ultime settimane.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere