ECONOMIA e FINANZA

Decreto Rilancio – Credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro

June 3 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Il Decreto Rilancio, pubblicato il 19 maggio in Gazzetta Ufficiale, ha introdotto il “Credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro“, che sostiene le imprese negli interventi per l’adeguamento dei processi produttivi e degli ambienti di lavoro, nel rispetto di normative per il distanziamento sociale e le misure di contenimento per evitare la diffusione del Covid-19.

Imprese beneficiarie del Credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro

Potranno accedere al Credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro, le imprese che esercitano l’attività in luoghi aperti al pubblico con Codice Ateco ammesso, relativo ai settori di ristorazione, alberghi, bar, teatri e cinema.

Tipologia di interventi ammessi alla misura introdotta dal Decreto Rilancio

La misura finanzia gli interventi necessari per far rispettare le prescrizioni sanitarie e le misure di contenimento contro la diffusione del virus Covid-19:
- interventi edilizi per il rifacimento di spogliatoi e mense, la realizzazione di spazi medici, ingressi e spazi comuni o l’acquisto di arredi di sicurezza.
- investimenti di carattere innovativo quali lo sviluppo o l’acquisto di strumenti e tecnologie necessarie allo svolgimento dell’attività lavorativa e per l’acquisto di apparecchiature per il controllo della temperatura dei dipendenti e degli utenti.

Le spese ammissibili devono essere sostenute nel 2020, ma si potrà usufruire del bonus fiscale nell’esercizio 2021, esclusivamente in compensazione.

Agevolazione fiscale prevista dal Credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro

La misura agevola le imprese attraverso un credito d’imposta pari al 60% delle spese ammesse, fino ad un importo massimo di 80.000 €.
Si attende la pubblicazione del Decreto attuativo da parte del Ministero dello Sviluppo Economico e del provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate, che definirà modalità e criteri di applicazione e fruizione del credito.
Seguiranno aggiornamenti dopo la pubblicazione del provvedimento, ovvero entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore del Decreto Rilancio.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Cesira Guida
Marketing & Comunicazione - Gruppo Del Barba Consulting
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere