EDITORIA

DJOSER - serie di libri storici con pennellate fantasy: l'Antico Egitto come non lo avete mai conosciuto

January 16 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Attraverso l'avvincente ricostruzione di un'epoca piena di fascino e mistero, l'autrice ci racconta le eccezionali vicende di Djoser, un ragazzo di 16 anni, allievo del tempio di Ptha, dio protettore di artisti ed architetti, che lavora nel cantiere della Piramide del Faraone. La storia del ragazzo si intreccia con le vicende di un popolo unico e straordinario lungo un fiume brulicante di vita: tecniche di costruzione di piramidi e sfingi, barche contro-corrente dagli inverosimili carichi, misteriosi rituali, rivalità fra caste sacerdotali, intrighi di corte. scene di vita quotidiana e tanto ancora. Si affacciano su questi scenari personaggi come il principe Thaose, l'anticonformista nipote del Faraone, Osorkon di Tanis, ufficiale di Sua Maestà, coraggioso e generoso, Mosè il Ratto, piccola e simpatica canaglia, Hetpher e Kabaef, potenti maghi e altri ancora. Tutti loro trascineranno il lettore lungo i sotterranei di Templi e Piramidi o nel bel mezzo di un mercato faraonico; lo presenteranno alla corte del Faraone, lo faranno assistere ad una festosa processione oppure sedere alle fiamme di un bivacco... il tutto, però, attraverso una rigorosa ricostruzione storica e ripercorrendo le tappe del testo sacro egizio più famoso al mondo: "Il Papiro di Torino - Il Libro dei Morti degli Antichi Egizi".

Siamo in Egitto, epoca delle Piramidi - IV Dinastia. Regna il faraone Chefren.
I contrasti fra i preti di Ra e i preti di Ptha (la prima guerra di religione della storia) costringono l'architetto Pthahotep a lasciare Memfi cil figlio Djoser . Al ritorno dall'esilio, Djoser viene accolto nel tempio di Ptha, riaperto ai fedeli; qui, il ragazzo viene sottoposto a misteriosi Riti di Iniziazione e Anubi, la più inquietante divinità egizia, lo pone sotto la sua protezione, facendo di lui una "creatura eletta".
I contrasti fra le due caste sacerdotali, però, non sono ancora chiusi, ma acuiti dalla morte dell'Hapy, il Toro Sacro, il cui spirito ha lasciato il suolo egizio. Ed è proprio a Djoser che viene affidato il delicatissimo compito di rintracciarlo e riportarlo in Egitto. In compagnia dei suoi amici, il principe Thaose, l'ufficiale Osorkon di Tanis e del piccolo Mosé, Djoser si pone sulle tracce del Toro Sacro. I quattro amici finiscono a Cnosso, terra di tori e labirinti...
Il Labrys... il labirinto di Cnosso, inquietante, con l'intrico di corridoi, sale e scale e poi, le Vergini della Luna, sacerdotesse di Pasifae, dea-Luna cretese, inquietante e misteriosa, ma soprattutto la bellissima Timandra, enigmatica e spietata regina di Cnosso, nel giorno del sacrificio del Re-Sacro, destinato a a sostituire il Paredro (principe consorte) della Regina.
Nuovi incontri per i quattro amici e nuove avventure, prima di tornare a Memfi: Taurus, l'invincibile campione di Tauromachia, Fedra, la giovanissima campionessa di Taurokatapsia, la "danza dei tori", l'incontro con Talo, l'ultimo della stirpe degli Uomini-di-bronzo e tanto altro ancora.
"DJOSER" una storia carica di misteri risolti e da risolvere, avventura ed azione, forse, il primo romanzo ispirato al "PAPIRO di TORINO" e condurrà il lettore attraverso il labirinto dei sentimenti più profondi dell'animo umano.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere