SPORT

Due aretine in finale dei Campionati Italiani Assoluti di atletica

February 19 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Due aretine centrano la finale dei Campionati Italiani Assoluti Indoor di atletica, con il settimo posto di Anna Visibelli nel salto in lungo e l’ottavo posto di Chiara Salvagnoni nel lancio del peso. La manifestazione ha riunito i migliori da tutta la penisola, compresi gli azzurri della nazionale, che ad Ancona si sono contesi i titoli tricolori nelle varie discipline di corsa, salti e lanci, con una platea d’eccezione in cui era presente anche una rappresentativa di atleti che, tesserati per l’Atletica Firenze Marathon, sono cresciuti e si allenano con l’Alga EtruscAtletica di Arezzo.

Due aretine centrano la finale dei Campionati Italiani Assoluti Indoor di atletica, con il settimo posto di Anna Visibelli nel salto in lungo e l’ottavo posto di Chiara Salvagnoni nel lancio del peso. La manifestazione ha riunito i migliori atleti da tutta la penisola, compresi gli azzurri della nazionale, che ad Ancona si sono contesi i titoli tricolori nelle varie discipline di corsa, salti e lanci, con una platea d’eccezione in cui era presente anche una rappresentativa locale. Visibelli, Salvagnoni e Marco Rosadini nel salto triplo erano infatti riusciti nei mesi scorsi a raggiungere le prestazioni per qualificarsi al massimo campionato italiano, dove hanno gareggiato con ottimi risultati: i tre sono tutti tesserati per l’Atletica Firenze Marathon, ma sono cresciuti e si allenano al campo d’atletica di Arezzo con l’Alga EtruscAtletica.

Il miglior piazzamento porta la firma di Visibelli del 1993 che, in passato campionessa d’Italia nel salto in lungo nelle categorie giovanili, è volata fino a 5,85 metri che è valso il settimo posto finale. Particolarmente positiva è stata anche la prova nel peso di Salvagnoni del 2000 che, a due settimane dalla vittoria del titolo italiano Juniores, si è confrontata anche con i “grandi” ed è arrivata ottava con un lancio di 12,53 metri. Rosadini, invece, ha chiuso all’undicesimo posto con 14,76 metri una gara nel salto triplo di livello internazionale in cui i primi quattro hanno tutti raggiunto la distanza minima per partecipare ai prossimi campionati europei. Tra gli aretini in gara era presente anche Letizia Marzenta del 1993 che è arrivata sedicesima nel salto con l’asta con 3,70 metri. «I Campionati Italiani Assoluti sono stati una gara di altissimo livello - commenta Gloria Sadocchi, responsabile del settore agonistico dell’Alga EtruscAtletica, - che hanno offerto la possibilità di ammirare tante belle prestazioni firmate dai migliori atleti tricolori. In questo prestigioso contesto, l’atletica aretina è riuscita comunque ad emergere con le finali tra le migliori otto di Visibelli e Salvagnoni, oltre che con la positiva prova di Rosadini, a testimonianza di una squadra capace di ben figurare anche tra gli Assoluti».

Mentre gli Assoluti si confrontavano ad Ancona, i ragazzi e le ragazze dei Cadetti del 2004-2005 hanno gareggiato in una manifestazione regionale indoor a Firenze dove hanno trovato soddisfazioni Federico Rubechini con la vittoria nel salto in alto con 1,66 metri e Viola Cappelli con il secondo posto nel salto triplo con 10,24 metri. Ulteriori soddisfazioni per l’Alga EtruscAtletica sono arrivate dalle convocazioni da parte della Toscana di Simone Tecchi e Giulia Mazzini del 2002 per gareggiare all’incontro indoor per rappresentative regionali Allievi e Juniores in programma domenica 24 febbraio a Modena: il primo si metterà alla prova nei 60 ostacoli, mentre la seconda sarà attesa dalla gara nei 60 piani.

Licenza di distribuzione:
Marco Cavini
Responsabile pubblicazioni - Uffici Stampa Egv di Cavini Marco
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere