EVENTI

E-Commerce Day 2017: un successo annunciato in una splendida cornice di pubblico

October 20 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Ringraziamenti e resoconto finale dell'E-Commerce Day 2017. Tutti gli interventi degli imprenditori presenti. Il business delle vendite online è in crescita e i numeri fanno ben sperare.

Venerdì 13 ottobre si è tenuta la VII edizione dell’E-Commerce Day, nella fantastica location del Mirafiori Motor Village di Torino.
Le aspettative per la giornata erano alte. Bastava leggere i nomi degli ospiti, per comprendere l’importanza e il prestigio dell’evento.

Chiunque abbia partecipato, può professarsi assolutamente entusiasta dell’andamento della manifestazione.
Si è registrata la presenza di numerosi imprenditori, professionisti, freelancer e studenti, che hanno seguito l’evento con grande partecipazione e spirito d’iniziativa.
Si sono susseguiti sul palco relatori d’eccezione, che hanno esposto le loro teorie sul mondo dell’E-Commerce.

L’incontro è terminato verso le ore 20.00, con un aperitivo offerto a relatori e partecipanti.
Andiamo ad analizzare insieme i punti salienti della giornata, con gli spunti più interessanti che sono venuti fuori.

E-Commerce Day 2017: analisi dei dati

Ad aprire l’evento è stato Samuele Camatari, CEO dell’E-Commerce Agency Jusan Network, organizzatrice della manifestazione.
Dopo una breve presentazione, dove si sono illustrati i motivi dell’evento, sono saliti sul palco i vari relatori.

Sono emersi alcuni dati interessanti:


  • L’Italia è il Paese Europeo con il più alto tasso di pagamenti alla consegna.

  • Facebook è il luogo virtuale, in cui gli utenti italiani trascorrono più tempo.

  • L’italia è tra i Paesi Europei più arretrati per quanto riguarda i pagamenti elettronici. Si preferisce sempre pagare in contanti.

  • Più del 30% di chi fa acquisti online, rientra nella fascia d’età tra i 20 e i 35 anni.

  • L’Italia è terzultima nella lista dei Paesi Europei, nello sviluppo digitale.



Solamente questi dati, offrono una panoramica molto chiara sulle potenzialità dell’E-Commerce in Italia e su quanti siano i margini di crescita, per allinearsi al resto dell’Europa.
Gli italiani, a causa di svariate motivazioni, tendono ancora ad essere diffidenti sui pagamenti elettronici e sugli acquisti online.
Occorre allora fare informazione in modo corretto, per indicare quali siano i siti affidabili e su quali piattaforme si possano inserire i dati sensibili, senza incorrere in nessun rischio.

E-Commerce Day 2017: gli interventi dei relatori

Dopo la presentazione di Samuele Camatari, è intervenuto Marco Losito, marketing manager di FCA Italy.
Si è illustrata la digital strategy della società di rappresentanza e si sono offerti nuovi spunti per un nuovo modello di business.

Successivamente è intervenuto Daniele Lago, amministratore delegato della società Lago.
Il dirigente ha evidenziato in maniera dettagliata, tutte le opportunità del digital per le aziende. Ha spiegato il modello di business di Lago, sottolineando come al centro di tutto ci sia il cliente, con tutti i suoi bisogni.

Molto interessanti, sono stati anche i successivi interventi di altri ospiti prestigiosi.
In particolare si ringraziano:
Francesco Casoli, Presidente di Elica; Javier Gomez Palacios, CEO di Flying Tiger Copenhagen; Felice Petrignano, Management Consultant di IBM; Paola Bertoldo, Presidente di l’Opificio; Edoardo Cavagnino, Presidente di Gelati Pepino e Vicepresidente di EBT, Camilla Lovera, responsabile marketing di Mottura; Corrado D’Angelo, marketing specialist di FCA Italy; Alessio Stefanoni, responsabile ufficio stampa di CNA; Stefano Ferro, senior advisor di NEEN; Fabrizio Reale, solution manager di Mail Boxes e Paolo Pininfarina, Presidente di Pininfarina SPA.

L’evento si è concluso con la proiezione di un video di incoraggiamento per tutte le aziende italiane, che investono nel mondo dell’E-Commerce.
L’appuntamento è a giugno dell’anno prossimo, con una nuova edizione il cui focus sarà il mondo fashion.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere