NUOVI ACCORDI

E' Natale, insieme allo Studio Bee One possiamo creare un beneficio tangibile per la comunità

December 21 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

I Soci Fondatori Angelo Maria Riccardo Venditti e Federica Pollastrini uniti per promuovere un nuovo modello di business che rende pubbliche le performance complessive sociali e ambientali secondo uno standard completo, credibile e indipendente certificato da una terza parte.

Lo Studio Bee One tra i servizi offerti con il marchio Bee One Consulting si sta facendo portavoce, a titolo gratuito, della diffusione di un nuovo modello giuridico attraverso neo-costituzioni e/o trasformazioni della forma giuridica di società pre-esistenti.

Angelo Maria Riccardo Venditti, Co-Founder Studio Bee One - dichiara -
"Diventare una Benefit Corporation aiuta a ufficializzare e proteggere la mission di ogni società. E' la base per la creazione di un business completamente in salute".

Ha scritto E.M. Dodd: “Le attività di impresa sono permesse e incoraggiate dalla legge perché sono un servizio alla società piuttosto che fonte di profitto per i suoi proprietari” (Harvard Law Review, 1932).

Una Società Benefit è una nuova forma giuridica d’impresa che consente ad una azienda for profit di bilanciare un beneficio pubblico con gli utili degli azionisti.

A differenza di una società tradizionale, che ha come finalità esclusiva la distribuzione di dividendi ad azionisti e investitori, gli amministratori di una società benefit hanno l’obbligo di bilanciare gli interessi degli azionisti, l’interesse del pubblico e gli interessi delle altre parti interessate (ad esempio dipendenti e altri stakeholder).

In altre parole cambiare prospettiva comporterà conseguenze positivamente impressionanti.
Basti pensare che:

1. I talenti scelgono le aziende che hanno un impatto positivo
I Millennial oggi rappresentano il 50% della forza lavoro, che diventerà il 75% entro il 2025. Il 77% di questi afferma che “lo scopo dell’azienda è parte fondamentale del motivo per cui hanno scelto di lavorare lì.” – Deloitte Millenial Survey 2016

2. Le informazioni non finanziarie sono diventate fondamentali
“Il 64% degli investitori ritiene che le imprese non siano adeguatamente trasparenti in merito ai rischi non finanziari e quasi la metà degli investitori esclude determinati investimenti sulla base di informazioni non finanziarie.” – Ernst & Young, Global Survey of Institutional Investors, 2015

Giuseppe Costanzo



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Giuseppe Costanzo
Portavoce Comunicati Stampa - Angelo Maria Riccardo Venditti
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere