INTERNET

Economia digitale in crescita tra Big Data ed Algoritmi

February 6 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

L’Economia Digitale Italia vale già 4,7 miliardi 4a economia europea dopo UK, Germania e Francia. Numeri, trend e prospettive di un mercato in crescita.

In Italia il mercato dei dati personali ha già sforato il muro dei 4,7 miliardi di valore (2016) e in base alle previsioni di Idc (IDC- International Data Corporation) raggiungerà 7,5 miliardi di euro entro il 2020.

A livello Europeo l’Italia sarà al 4° posto dietro a Gran Bretagna (20,4 miliardi), Germania (19,5 Mld) e Francia (11,9 Mld).


Come funziona il mercato dei Big Data

Volendo semplificare esistono 3 aree di Business:

- Produzione e raccolta dati (l’area al momento più dinamica)
- Aggregazione (in rapida evoluzione)
- Analisi delle Informazioni


In Italia il leader storico è Consodata (gruppo Seat) specializzato nella produzione e raccolta dati che per anni ha vissuto in un regime di “quasi” monopolio per effetto della creazione del Vecchio “elenco dei numeri telefonici” per il segmento Consumer e delle Pagine Gialle nell’area Business.

Al suo fianco, negli anni, sono proliferate Start Up o Big Players (ad esempio Google) che utilizzano metodi alternativi nella Raccolta, Aggregazione ed Analisi dei Dati. I Marketplace (Amazon, Ebay, Alibaba) sono uno straordinario strumento per acquisire molte informazioni sulle nostre abitudini di spesa ma, anche aziende che si occupano di newsletter ed email marketing (Magnews o Transactionale) si stanno rivelando dei metodi low cost per acquisire Lead.

Quanto valgono i nostri dati

Le parole chiave della rivoluzione digitale che stiamo attraversando e dei cambiamenti dirompenti nel modo di operare delle imprese sono 3: “BIG DATA”, ALGORITMO e INTELLIGENZA ARTIFICIALE.

Molte sono le aziende che si stanno affacciando al modo delle INFORMAZIONI DIGITALI anche pagando per questi dati. Un esempio di scuola? Negli USA acquistare online 10.000 indirizzi email contenenti cinque parametri personali (età, sesso, libri letti, auto preferite e sport seguiti) ha un valore di 1,6 centesimi di dollaro per ogni singolo indirizzo mail.

Le Nuove Norme Europee

Dal prossimo 28 maggio 2018 entrerà in vigore la nuova normativa Europea sul trattamento dei dati personali che prevede l’esplicito consenso da parte del consumatore. Cosa vuol dire in concreto? Che i siti che oggi prelevano i nostri dati (quindi le nostre abitudini di consumo) con grande facilità dovranno specificare, all’atto della raccolta dei dati personali, quali sono ambiti e settori per i quali saranno utilizzati.

Se vuoi saperne di più contattami.

Massimiliano Masi



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere