EDITORIA

Elisa Averna pubblica "Pizzi neri e merletti grigi", viaggio nel tempo e nell'inspiegabile

January 25 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Pizzi neri e merletti grigi più che un libro di fantascienza è un viaggio nella presunta follia umana e in ciò che l’uomo non è in grado di spiegare. Elisa Averna, nata a Genova nel 1974, laureata in Lettere, specializzata in Conservazione dei Beni Culturali, si occupa di progettazione museologica. Le sue pubblicazioni spaziano dai manuali ai saggi e ai romanzi.

In una giornata di maggio del 1866 cinque minuti rivoluzionano la vita di Teresa Baldeschi, giovane ricamatrice di abiti da lutto. Teresa, preso posto sul treno che avrebbe dovuto condurla presso una vedova sua cliente, si addormenta e al suo risveglio trova attorno a sé una situazione totalmente nuova. Non è nel treno in cui è salita, ma in un treno del tutto diverso. Apprende dai passeggeri di essere nel 2023. Sconvolta, scende alla prima stazione, per poi risvegliarsi nuovamente nel suo tempo.

Teresa nel raccontare la sua straordinaria esperienza non viene creduta dalla famiglia che la fa internare nel manicomio Santa Margherita di Perugia, dove la donna riesce a sopravvivere per vent’anni. Consapevole di non essere pazza e di aver viaggiato nel tempo, Teresa scrive le sue memorie nella speranza di un riscatto.

Pizzi neri e merletti grigi più che un libro di fantascienza è un viaggio nella presunta follia umana e in ciò che l’uomo non è in grado di spiegare.

Elisa Averna, nata a Genova nel 1974, laureata in Lettere, specializzata in Conservazione dei Beni Culturali, si occupa di progettazione museologica. Le sue pubblicazioni spaziano dai manuali ai saggi e ai romanzi.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Antonella Santarelli
incaricato della Comunicazione - Nulla Die Edizioni
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere