ECONOMIA e FINANZA

Emilia Romagna: incentivi per lo sviluppo di agriturismi e fattorie didattiche

November 25 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

La Regione Emilia Romagna mette a disposizione 7 milioni di euro per il bando “Creazione e sviluppo di agriturismi e fattorie didattiche” del Programma di Sviluppo Rurale (PSR 2014-2020) per incentivare per la multifunzionalità in agricoltura, lo sviluppo di attività turistiche e didattiche nuove o già esistenti.

Tipologie di attività ammesse al Bando per lo sviluppo di agriturismi e fattorie didattiche

Il Bando PSR 2014-2020 della Regione Emilia Romagna sostiene gli investimenti per l'adeguamento delle aziende agricole, la riqualificazione di fabbricati e spazi aperti e l'acquisto di attrezzature, tutti interventi destinati ad ampliare le attività agrituristiche e di fattorie didattiche.
Le spese si suddividono in base alla tipologia di intervento e devono essere sostenute dopo la concessione del contributo.

Tipologia A) Agriturismo
- interventi di recupero, ristrutturazione e ampliamento dei fabbricati esistenti in azienda;
- realizzazione di piazzole per campeggio e relative infrastrutture di servizio (elettriche, idriche e sanitarie, nonché ogni impiantistica necessaria);
- interventi di recupero, ampliamento ed allestimento di strutture fisse per attività ricreative, sportive, culturali, sociali, didattiche e per il tempo libero (comprese piscine e percorsi vita);
- nuove costruzioni a sé stanti da destinare esclusivamente a servizi accessori per l'attività agrituristica;
- interventi di recupero, ristrutturazione e ampliamento di locali da destinare a laboratori o sale pluriuso per attività agrituristiche;
- sistemazioni esterne a servizio di fabbricati agrituristici;
allestimento di camere, sala ristorazione, cucina e locali accessori utilizzati per l'attività agrituristica (esempio acquisto di mobili, dotazioni e attrezzature fisse ed inventariabili, comprese quelle per la preparazione, lavorazione e conservazione dei cibi);
- recupero di locali in fabbricati esistenti e acquisti di attrezzature da destinare esclusivamente a camere e relativi bagni per Ospitalità Rurale Familiare;
- spese generali e tecniche;
- acquisto di attrezzature informatiche e relativo software per la gestione dell'attività.

Tipologia B) Fattorie didattiche
- ristrutturazione e allestimento dei locali e degli spazi esterni specificatamente dedicati all'attività di fattoria didattica;
- acquisto di attrezzature e macchinari per l'attività didattica;
- spese generali e tecniche;
- acquisto di attrezzature informatiche e relativo software per la gestione dell'attività.
Gli investimenti devono avere un importo minimo pari a 20.000 €.

Incentivi dedicati ad agriturismi e fattorie didattiche

Il Bando "Creazione e sviluppo di agriturismi e fattorie didattiche" stanzia un contributo a fondo perduto, suddiviso in base alle seguenti aree di intervento:
- 40% della spesa ammissibile per gli interventi effettuati nelle "Aree urbane e periurbane" (Zona A) e "Aree ad agricoltura intensiva e specializzata" (Zona B)
- 45% dei costi per gli investimenti realizzati nelle "Aree rurali intermedie" (Zona C)
- 50% della spesa per gli interventi realizzati nelle "Aree rurali con problemi di sviluppo" (Zona D)

Scadenza del Bando dell'Emilia Romagna

Sarà possibile presentare domanda online, sulla piattaforma AGREA Emilia Romagna (Agenzia regionale per le erogazioni in agricoltura), fino al 30 aprile 2020.
Gli operatori iscritti sia all'elenco delle attività agrituristiche che di fattoria didattica possono accedere ad entrambe le tipologie di intervento compilando una domanda unica.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Cesira Guida
Marketing & Comunicazione - Gruppo Del Barba Consulting
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere