TURISMO

Enoturismo, la ricetta per ripartire: Vivere l’autunno tra degustazioni in hotel e tour nelle cantine del territorio della Valpolicella

October 22 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Prodotti tipici regionali accompagnano le degustazioni in cantina guidate dalla sommelier del Quellenhof Luxury Resort Lazise, che organizza per gli ospiti anche tour enogastronomici nel ricco territorio della Valpolicella. Sempre a base di uva è l’esperienza di benessere autunnale da fare a casa con i consigli DIY degli esperti: cosmesi naturale a base di uva della Spa Manager Carina Fleischhacker e il nuovo cocktail anti-aging Garden Spritz del Bar Manager Mario Esposito.

Nella stagione in cui si godono i frutti della vendemmia sono molte le iniziative che uniscono scoperta del territorio ed enogastronomia. Gli ospiti del Quellenhof Luxury Resort Lazise possono sperimentare un esclusivo viaggio fra le specialità enogastronomiche della regione grazie alle cene con degustazione guidate dalla sommelier Michela Cavedoni, che propone degustazione alla cieca di 5 vini accompagnati da prelibatezze regionali come salumi e formaggi pregiati del Veneto, piatti gourmet come il risotto al tartufo del Monte Baldo, per finire con una carrellata di cioccolatini, mandorlati e dolci tipici.

Il Lago di Garda vanta molte cantine vinicole lungo le sue sponde, antiche tenute dove si produce un’eccellenza del territorio come il noto Valpolicella DOC. Il Quellenhof Luxury Resort Lazise propone agli ospiti il tour in una delle cantine del Gruppo Masi, la Tenuta dei Conti Serego Alighieri, storico podere nel cuore della Valpolicella Classica acquistato da Pietro Alighieri e ancora oggi gestito dalla discendenza del Sommo Poeta. Oltre alla degustazione delle pregiate etichette, fra cui le varietà Valpolicella Superiore, Montepiazzo, Amarone Riserva e Recioto Casal di Ronchi, la visita guidata della tenuta permette di scoprire il cuore della cantina più antica della Valpolicella, con le grandi botti di ciliegio dove maturano i vini secondo tradizione, lo storico fruttaio dove avviene l’appassimento delle uve, le 11 antichissime vigne.

Elemento alla base di tutto l’affascinante mondo del vino, l’ uva può essere anche un alleato di bellezza con i consigli degli esperti del Quellenhof di Lazise «L’uva è ricca di elementi preziosi per la pelle, tanto che si può parlare di una mini sorgente curativa. I suoi componenti hanno un effetto rivitalizzante e purificante, un vero anti-aging naturale » dice la Spa Manager Carina Fleischhacker «I polifenoli dell’uva proteggono efficacemente la pelle dai radicali liberi e contrastano l’invecchiamento precoce. L’acido dell’uva favorisce il rinnovamento cellulare e ha un effetto ringiovanente, oligoelementi e minerali come il magnesio e il calcio stimolano la circolazione sanguigna e rassodano la pelle».

Proprio per queste proprietà benefiche dell’uva, la Spa Manager Carina Fleischhacker e il Bar Manager Mario Esposito hanno studiato un “rituale” combinato per una coccola di benessere che comincia dalla cura della pelle con maschera e scrub, per finire con lo speciale cocktail anti-aging Garden Spritz.

Maschera autunnale all’uva per il viso DIY
• 250 g di uva rossa da coltivazione biologica
• 100 ml di yogurt bianco bio
• 2/3 cucchiai di miele da apicoltura biologica
Schiacciare l'uva con una forchetta o macinarla in un frullatore, aggiungere lo yogurt naturale e il miele e mescolare il tutto. Applicare la maschera sulla pelle pulita di viso, collo e décolleté. Il tempo di esposizione ideale è di 10 minuti. Rimuovere la maschera con acqua tiepida.

Scrub corpo ai vinaccioli DIY
• 500 g di uva rossa da coltivazione biologica con semi
• 2/3 cucchiai di olio di semi d’uva o di mandorle
Schiacciare l'uva con una forchetta e mescolarla con l'olio di semi d'uva o di mandorle fino a ottenere uno scrub omogeneo. Iniziare con una doccia calda e applicare lo scrub sul corpo con movimenti circolari. Massaggiare leggermente e risciacquare con acqua tiepida dopo 5 minuti.

Garden Spritz - il nuovo cocktail anti-aging di Mario Esposito per concludere in bellezza il rituale
Ingredienti (per 1 persona):
• 5 ml Memento Acquavite senza alcol
• 1,5 ml di sciroppo Verjius (a base di uva Riesling acerba, dragoncello, cannella, cipolla, aglio e aceto di miele)
• 9 ml Sparkling Copenhagen Bla Tea al tè bianco e gelsomino
Mescolare senza shakerare, servire con un po’ di giaccio in un bicchiere da vino bianco e decorare con una fetta di mela acidula e una piccola stecca di cannella.

www.quellenhof.it/it
www.quellenhof-lazise.it/it




Licenza di distribuzione:
Mariella Belloni
Vicecaporedattore - Marketing Journal
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere