SALUTE e MEDICINA

Estate in moto? Attenzione alle patologie da overuse

June 22 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

La Laserterapia si conferma la soluzione corretta per trattare le problematiche legate a sollecitazioni ripetute di muscoli poco allenati. Bastano poche sedute di MLS® per prevenirle o per salvare la stagione sulle due ruote quando il dolore è già presente

Da soli o in coppia, con piccoli scooter o su maximoto, equipaggiati di tutto punto o rabberciati nell’abbigliamento, i centauri estivi, confinata l’automobile in garage, affrontano la strada supportati dal meteo e dall’entusiasmo del vento nei capelli. Che siano piloti per vocazione o motociclisti da fine settimana a sostenerli nei circuiti cittadini e nei week end fuori porta deve essere un buono stato fisico, condizione indispensabile per scegliere la moto come mezzo di spostamento.
Salire in sella richiede infatti un allenamento di base, funzionale ad evitare contraccolpi muscolari agli arti superiori, inferiori e alla schiena per non incappare in problematiche dolorose spesso di lunga risoluzione. Spazio dunque a nuoto, corsa e pesi per potenziare tronco, braccia e gambe e a sessioni di stretching mirato per avambraccio e polso per tenere sotto controllo l’insorgenza di rischi legati a sollecitazioni eccessive ripetute.

Lo sanno bene gli atleti professionisti delle due ruote che delle patologie da overuse fanno spesso delle compagne di pista capaci di rallentare o bloccare le loro performance. A confermarlo l’esperienza sul campo di Morgan Bignami, fisioterapista della Clinica Mobile, punto di riferimento per i motociclisti del Motomondiale che vi si rivolgono per affrontare difficoltà fisiche pre e post competizione.

«Le problematiche maggiormente ricorrenti in ambito motociclistico, escluse le patologie traumatiche – spiega - sono quelle da “Overuse”, prime tra tutte le tendinopatie inserzionali che trattiamo massivamente nei week-end di gara. Per poter gestire al meglio e in maniera trasversale i fattori che le provocano, come la neovascolarizzazione, attraverso stimolazioni antiedemigene e antinfiammatorie, un supporto particolarmente efficace si è dimostrata la Laserterapia MLS®. La terapia di ASAlaser è la risposta corretta a queste urgenze perché efficace, sicura e rapida nei tempi di applicazione come nei risultati ottenibili».

A farne una valida soluzione di recupero sono le sue caratteristiche specifiche: MLS® stimola infatti le reazioni biochimiche e la vasodilatazione, incrementando l’apporto di ossigeno e nutrienti così da facilitare la risoluzione del processo infiammatorio e il riassorbimento dell’edema.
Questi risultati, uniti all’azione analgesica propria del trattamento vanno di pari passo con la veloce riduzione della sintomatologia dolorosa.
Due plus importanti per i bikers addicted che non vogliono rinunciare alla stagione “on the road”.






Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere