ARTE E CULTURA

Evento “Case d’altri Luoghi” di Paolo Zappaterra

November 27 2014
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Paolo Zappaterra espone a Modena in esclusiva presso il concept store O2 di Modena dal 28 novembre 2014. Un’occasione quanto mai unica per ammirare alcune delle sue immagini più apprezzate e ammirate in tutto il mondo.

L’esposizione è il naturale distillato della grande campagna fotografica composta da oltre 5.000 scatti, promossa dalla Regione Emilia-Romagna sul tema del patrimonio paesaggistico e architettonico dell’Appennino emiliano-romagnolo.
Nel corso di quattro stagioni Paolo Zappaterra ha perlustrato ogni angolo dell’arco montano e collinare emiliano-romagnolo e ha realizzato un vero e proprio racconto per immagini di grande potere evocativo.
Atmosfere, ambienti, architetture, mutamenti e adattamenti ad opera dell’uomo e della natura fermati dal suo obiettivo restituiscono il paesaggio come un insieme, i cui caratteri distintivi derivano dalla natura, dalla storia umana e dalle loro reciproche interazioni. E in questa lettura l’architettura rurale si rivela, nella sua semplice bellezza, struttura funzionale al paesaggio.

Un racconto visivo che mette in luce l’architettura rurale e la sua funzionalità al paesaggio, in particolar modo dell’appennino modenese, portando avanti l’impegno del fotografo in tema di politiche culturali e di gestione del territorio.
Un impegno nato negli anni Settanta: fu infatti soprattutto per impulso dell’Istituto dei beni culturali, allora fortemente ispirato da studiosi come Andrea Emiliani, Ezio Raimondi, Pier Luigi Cervellati e altri, che per la prima volta in Italia un ente pubblico cominciò a realizzare interventi di ampio respiro di catalogazione e tutela del patrimonio territoriale.

Oltre alle opere esposte sarà possibile ammirare una proiezione di altre immagini del fotografo nella outdoor loungeroom dello store in modo tale da offrire una più ampia visione di questa spettacolare raccolta di immagini.


CHI È PAOLO ZAPPATERRA
L'esperienza di Paolo Zappaterra nel mondo della fotografia è un viaggio cominciato più di 40 anni fa.
La varietà e la qualità del suo archivio fotografico sono testimonianza dell'evoluzione tecnologica e politica di vari spaccati di mondo che, sebbene così diversi per geografia ed usi di vita quotidiani, sono accomunati dallo spirito di crescita che ha caratterizzato il XX secolo.
È proprio questo che traspare dai volti dei soggetti ripresi, è proprio questo che dimostrano gli edifici e gli ambienti circostanti. Numerose le sue pubblicazioni, in gran parte reportage di spaccati di mondo diversi per geografia e usi di vita quotidiana. Tra gli altri, “La Grecia dei Colonnelli” (1969), “Luoghi ebraici in Emilia-Romagna” e “Il sentimento della Città” (1990), “Panarea” (2002). Zappaterra ha realizzato inoltre documentari di viaggio per la Rai, collabora con agenzie internazionali come Grazia Neri e Contrasto. Le sue fotografie sono state esposte in molte sedi italiane e estere, tra cui l’Istituto italiano di cultura di Lisbona e la New York University. L'enorme quantità di materiale disponibile nel suo archivio personale, derivata da un intenso lavoro, è un patrimonio storico inestimabile.
____________________

PAOLO ZAPPATERRA “Case d’altri LUOGHI”
Dal 29 novembre 2014 al 5 gennaio 2015 - inaugurazione: venerdì 28 novembre 2014 ore 18,30
presso: O2 concept store • via Emilia Est, 1479 • 41122 Modena
tel. 059 4821786 • www.oduemodena.it



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere