SOFTWARE

Finalmente in italiano Quick-Heal Antivirus 2011

April 13 2011
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente
CORRELATI:

Grazie all'impegno di netWork sas, master distributor in Italia dell'azienda indiana Quick-Heal tutti i prodotti sono stati tradotti in italiano.

Firenze aprile 2011
Dopo lunghe trattative netWork sas società fiorentina che da anni opera nella produzione e distribuzione del software è riuscita a firmare un importante accordo di Master distribution per l'Italia di tutti i prodotti Quick-heal.
L'antivirus Quick-Heal leader indiano nella sicurezza è presente ovunque nel mondo con distributori esclusivi.
Network sas attraverso il suo portale www.distributoridisicurezza.it è riuscita ad avere la meglio su altri distributori.
"Abbiamo investito molto, sia nell'accordo con Quick-Heal sia nella traduzione italiana del prodotto” dichiara il presidente di netWork Andrea Bettoni. “Si tratta di un antivirus rivoluzionario che occupa una memoria di circa 8-9 mb contro gli 80-90 mb della maggior parte dei prodotti." Conclude Bettoni
"www.distributoridisicurezza.it rappresenta da sempre il punto di incontro dei rivenditori di prodotti di informatica " ci confida Alex Papini, direttore sviluppo di netWork sas "infatti
è un portale dove si possono trovare tutti i migliori brand per la sicurezza con altissimi margini di rivendita. La vere novità sono sostanzialmente 2: la prima nel pannello di gestione del rivenditore che autonomamente può gestire tutto, dalle licenze, ai rinnovi, ai grafici,
alla stampa delle licenze con il proprio logo fino alle statistiche e la seconda nel rivoluzionario sistema di e-commerce per l'utente finale. Infatti verrà riconosciuta la medesima provvigione al rivenditore geograficamente più vicino al cliente che acquisterà nell e-commerce. Tutto questo perchè abbiamo capito che il rivenditore è l'anello più importante della catena e va tutelato in ogni modo (infatti tutti i prodotti distribuiti da www.distributoridisicurezza.it non si trovano nei cash&carry e nella GDO)”
Si preannuncia quindi un 2011 all'insegna di Quick-heal e di distributori di sicurezza.

Link:

Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere