AZIENDALI

Forniture all'ingrosso per la propria azienda: come comprarle direttamente dalla cina

October 29 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Vuoi comprare forniture all'ingrosso per la tua azienda direttamente dalla Cina? Ecco una guida pratica da seguire per non avere problemi.

PERCHÉ SCEGLIERE LE FORNITURE ALL’INGROSSO DALLA CINA PER LA PROPRIA AZIENDA
L’importazione di forniture all’ingrosso di prodotti dalla Cina offre grandi opportunità per piccoli e medi imprenditori da tutto il mondo, specialmente per la grande varietà di categorie merceologiche fra cui optare.

Se stai accarezzando l’idea di seguire questa strada, o hai già iniziato a pianificare la tua attività commerciale in tal senso, è bene però sapere che l’importazione non è un gioco e non va presa alla leggera sotto vari aspetti. Si può tramutare in un’opportunità redditizia, fruttuosa, e completamente sicura ,ma solo a patto che venga eseguita nel perfetto rispetto delle normative europee, con un occhio di riguardo alla scelta del fornitore giusto, del prodotto più adatto e tutelandosi specialmente dalle numerose insidie che questo particolare genere di commercio può presentare.

Prima di procedere dunque, vediamo qualche importante approfondimento circa il come muoversi in sicurezza in questo ambito, a chi affidarsi, e quanto le forniture all’ingrosso debbano essere accuratamente selezionate per poterle acquistare con tranquillità direttamente dalla Cina.

FORNITORE ALL’INGROSSO DALLA CINA: PUNTI FONDAMENTALI
Iniziamo col vedere una veloce panoramica dei problemi, le normative legali richieste e i pericoli che un acquisto diretto da un Paese così distante e differente dal nostro possono comportare. L’iter generale ed i controlli alla dogana nel nostro Paese sono molto severi e nessuno dei punti in elenco, come vedremo in seguito, può considerarsi una condizione opzionale o trascurabile. Per poter operare in maniera trasparente, efficace e totalmente sicura per la propria attività commerciale all’interno dell’Unione Europea, bisogna prima di tutto essere consapevoli che l’importazione di prodotti dalla Cina è un processo complicato che si articola nelle seguenti fasi:


  • ricerca del prodotto giusto per le proprie esigenze

  • contrattazioni con la fabbrica

  • controllo qualità del prodotto richiesto

  • controllo delle certificazioni e relativa regolarità

  • organizzazione delle spedizioni

  • sdoganamento e consegna a domicilio


Una volta scelto il prodotto e trovato il fornitore bisogna controllare che questi possa fornirci i certificati specifici richiesti su quel prodotto nel nostro paese:


  • certificati che dipendono da direttive sui controlli di sicurezza

  • etichettatura CE per i prodotti destinati all’Unione Europea


In generale se non si sta attenti, i problemi più classici in cui è possibile imbattersi sono:


  • inesperienza tecnica lato acquirente e produttore

  • acquisto di prodotti contraffatti

  • acquisto di lotti danneggiati o mal-funzionanti

  • frodi di vario genere e rischi di siti inaffidabili per eseguire le transazioni

  • costosi viaggi in Cina per poter presenziare personalmente alle esposizioni fieristiche o ultimare le trattative



APPROFONDIMENTI DEI PUNTI FONDAMENTALI
Già dalla panoramica di questi punti ti sarà stato facile intuire che le forniture all’ingrosso per la propria azienda non sono una trattativa di facile esecuzione e che devono essere seguite con cautela.

Qui di seguito cercheremo di approfondire uno dopo l’altro le singole voci elencate precedentemente per guidarti in questo percorso.

1.RICERCA DEL PRODOTTO GIUSTO PER LE PROPRIE ESIGENZE
In ogni campo in cui si vada ad effettuare una richiesta di forniture all’ingrosso, con un occhio di riguardo, tuttavia per quello particolarmente tecnico dell’elettronica, è necessario possedere delle buone competenze tecniche circa ciò che si sta andando ad acquistare.

Molto spesso infatti i fornitori non forniscono automaticamente consulenza circa i prodotti da loro realizzati, specialmente quelli destinati a venire assemblati dall’acquirente.

Spesso i produttori stessi non possiedono per primi queste capacità e conoscenze, ma si limitano semplicemente ad eseguire le operazioni di produzione di parti, ricambi e componenti e spedirli in grossi quantitativi a chi desidera acquistarli.

È essenziale dunque come primo passo riuscire a trovare il prodotto corretto e il fornitore ideale.

2.CONTRATTAZIONI CON LA FABBRICA
Altro aspetto fondamentale è quello delle contrattazioni, sia dal profilo prettamente economico, dove una corretta trattativa può portare a stipulare un contratto efficace nero su bianco, trasparente e conveniente, sia sul profilo meramente comunicativo.

Avere scambi il più chiari e limpidi possibile evita incomprensioni e lo sfruttamento di inesattezze e irregolarità da parte del venditore, scansando problematiche relative ad equivoci e cavilli.

Meglio che le contrattazioni vengano seguite dunque con attenzione, ancora una volta, da chi ha già maturato esperienza sul campo.

3. CONTROLLO QUALITÀ DEL PRODOTTO RICHIESTO
Il controllo qualitativo delle forniture è essenziale. La manifattura cinese ha molto da offrire al mondo e nulla da invidiare a quella di tante altre nazioni, con prodotti di qualità, realizzati in maniera corretta, sicura e adatta alle esigenze richieste dalle normative CE, oltre che alle aspettative tecniche richieste dall’acquirente.

Tuttavia esiste spesso la possibilità che non sia così e che non lavorino in maniera corretta: non è infrequente purtroppo una scarsa cura al dettaglio, o la realizzazione con materiali poco idonei di varie tipologie di prodotto.

Condurre un controllo di qualità in loco è fondamentale per essere sicuri di ricevere la merce richiesta e di non correre rischi: ricorda infatti che una volta che la merce è giunta in Italia diventa quasi impossibile sostituirla.

4. CONTROLLO DELLE CERTIFICAZIONI E RELATIVA REGOLARITÀ
Ogni prodotto ha una serie di certificazioni che devono essere presentate alla dogana per poterlo importare in Italia. Se si vuole controllare le certificazioni di un prodotto specifico si può visitare l’Help Desk dell’unione Europea.

Questo sito in base al HS code del prodotto riporta le certificazioni richieste per prodotto o categoria di prodotto.

Una volta trovate queste certificazioni è bene assicurarsi che il fornitore scelto le abbia chiedendoglielo direttamente e non affidandosi solo alle notizie pubblicate magari su una pagina internet.

5. ORGANIZZAZIONE DELLE SPEDIZIONI
Non meno importante è la scelta del tipo di consegna richiesta al fornitore se FOB o EXW. e la scelta del giusto tipo di spedizione per la propria merce tra spedizione navale, su rotaia o aerea.

Prima della spedizione bisogna, inoltre, assicurarsi che i prodotti siamo accompagnati dalle giusti documenti e che su questi sia dichiarato il valore reale della merce e il giusto codice HS.

6. SDOGANAMENTO E CONSEGNA
Passo finale nel processo di importazione delle tue forniture all’ingrosso dalla Cina è ovviamente lo sdoganamento dei prodotti.

Una volta in Europa, le spedizioni verranno vagliate dalle Autorità doganali e controllate su campione. In base alle certificazioni e ai documenti inviati, verranno poi calcolati sui singoli prodotti i dazi e l’iva che dovranno essere pagati prima di poter ritirare la propria merce.

In particolar modo vogliamo sottolineare che la falsificazione delle dichiarazioni sul valore della merce può essere veramente pericolosa e può portare a conseguenze legali importanti.

Un’altro fattore da non sottovalutare è l’acquisto di merce contraffatta: in questo caso infatti devi tenere a mente che, per le autorità europee, la responsabilità è sempre dell’acquirente, quindi, tua. Spesso capita che ci si ritrovi in difficoltà anche senza farlo in malafede, la gran parte delle persone che subisce multe per merce contraffatta, non sta cercando di importare iPhone, (che sa bene che non sono veri), ma merche che non è consapevole che sia realmente contraffatta.

Per questo prima di comprare un prodotto dalla Cina è bene controllare che il marchio venduto non sia registrato in Europa, insomma che quel prodotto non sia brevettato da qualcun altro.

COME ACQUISTARE FORNITURE ALL’INGROSSO DALLA CINA SENZA PROBLEMI.
In conclusione, dopo aver visto questa dettagliata carrellata di operazioni improrogabili che costituiscono l’iter corretto per un buon rapporto di fornitura all’ingrosso dalla Cina, il numero di appunti e parametri da studiare è decisamente fitto. Spesso si tratta di destreggiarsi fra legge, comunicazione e capacità di giudizio e tecnica, tutti ambienti in cui l’esperienza o l’inesperienza possono significare molto per il successo finale. Proprio per l’alta sensibilità e delicatezza dei rapporti commerciali con la Cina dunque, meglio assicurarsi un certo rigore, anche se la mole di fattori a cui prestare attenzione è importante.

Se quindi sei interessato ad acquistare forniture all’ingrosso dalla Cina puoi provare a seguire questo percorso da solo, a tuo rischio e pericolo o affidarti a Yakkyo.

Yakkyo è un’azienda che offre un servizio a 360° per garantire ai suoi clienti l’acquisto di prodotti dalla Cina in maniera facile e veloce.

Con Yakkyo riceverai sin da subito un preventivo chiaro e preciso dove verranno indicati sia il prezzo dei prodotti, che la spedizione così come dazi e IVA.

Inoltre l’azienda ti seguirà lungo tutto il processo di:


  1. ricerca del fornitore

  2. controllo qualità

  3. controllo certificazioni

  4. spedizione

  5. sdoganamento

  6. consegna a domicilio




Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Simona Ferrazza
Digital Marketing Specialist - Yakkyo Srl
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere