ARTE E CULTURA

Gymkhana sulla paella e i campi di Valencia organizzata da una scuola di lingua spagnola

December 11 2014
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Il modo più pratico e piacevole per apprendere lo spagnolo è attreverso la sua cultura e la sua gastronomia. La Gymkhana viene organizzata per aiutare gli alunni a cavarsela con prove divertenti.

Valencia. Per favorire l’attitudine degli studenti di spagnolo è necessario incitare la partecipazione dell’alunno e sicuramente non c’è modo migliore che farlo divertendosi.
Le lezioni sono alla base dell’acquisizione delle nozioni di grammatica, semantica, pronuncia, ecc.. Mentre le attività extrascolastiche servono a mettere in pratica ciò che lo studente apprende nella teoria. Questo permette ai gruppi di studenti di conoscersi meglio e stringere amicizia con altri studenti di nazionalità differenti e ovviamente anche con la gente del luogo.

La preparazione delle attività richiede un processo di ricerca di informazioni rilevanti per realizzare proprio quelle attività che garantiscano di conoscere la cultura, la gastronomia e lo stile di vita sia attuale che passato, in un contesto sicuro, stimolante e al contempo divertente, e che inciti le capacità acquisite dagli studenti che scelgono proprio Valencia per addentrarsi nello studio della lingua spagnola e della relativa cultura.

Valencia è una città situata sul mare che conserva ancora parte del suo passato agricolo, il cui miglior esempio è rappresentato dagli innumerevoli campi coltivati che circondano la città. La scelta di Almàssera e più concretamente del Museo de la Huerta per realizzare la Gymkhana risiede nella sua vicinanza a Valencia ed è un buon esempio per osservare direttamente lo stile di vita dei valenciani e della loro cultura così che gli studenti possano interagire con questa realtà.

Le diverse prove che l’accademia spagnola ha preparato sono il riscontro che apprendere divertendosi è possibile, e al contempo permette agli alunni di abbandonare l’imbarazzo e intavolare conversazioni in maniera più semplice con i valenciani per completare le domande proposte nella Gymkhana. Adela Sainz, direttrice degli studi della scuola di spagnolo afferma “Gli alunni riescono ad avere delle conversazioni più fluenti dopo aver partecipato a questo tipo di attività grazie al contatto con altri studenti e alla gente del posto.”.

Dopo la visita al museo e la Gymkhana ci sarà tempo di recuperare le forze e continuare a studiare, questa volta materie gastronomiche. Sicuramente nei campi di Valencia, la paella è un’appuntamento imprescindibile. Il team della scuola di lingua spagnola Costa de Valencia cucinerà un’autentica paella valenciana in uno dei luoghi più autentici della Comunità Valenciana.

Licenza di distribuzione:
Andreas Tessmer
Responsabile pubblicazioni - Costa de Valencia
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere