EDITORIA

“I guardiani dell’Efterion”: un fantasy ambientato nello spazio profondo

July 22 2016
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Bibliotheka Edizioni presenta l’opera prima di Francesco Ambrosio, giovane autore che irrompe nel panorama letterario di uno dei generi più amati del grande pubblico

Una ventata di aria fresca irrompe nell’afoso mercato editoriale di luglio. Desterà non poco interesse, infatti, l’esordio editoriale di Francesco Ambrosio, giovane autore partenopeo che, con I guardiani dell’Efterion, si cimenta con un romanzo enigmatico, affascinante, ricco di colpi di scena, ambientato nello spazio e incentrato sulla sempiterna lotta fra bene e male.
Un uomo che scappa da una clinica psichiatrica e viene a conoscenza di una verità sconvolgente, una bambina russa che viene condotta, contro la sua volontà, su un piccolo pianeta chiamato Efterion che, con le sue molteplici radici, veglia sull’armonia dell’intero universo.
La loro storia si incrocerà con quella di altri alieni, fino alla creazione di una vera e propria squadra di guerrieri volta a combattere innumerevoli nemici e cercare di riportare l’armonia e la pace nello spazio. La terra, quindi, è solo il punto di partenza, ma il viaggio continuerà tra pianeti e stelle diverse. Ma da cosa dipende veramente l’oscurità che per secoli ha intrappolato l’universo?
Cosa rende quest’opera così diversa dal marasma fantasy che sta spopolando nel mondo editoriale? Innanzitutto la scelta ambientare la vicenda nelle profondità spaziali, sorta di limbo astratto, atemporale, zeppo di insidie in cui i personaggi di Ambrosio- tutti sfaccettati, contraddittori, ricchi di zone chiaroscurali - si muovono, come pedine su una scacchiera perfettamente ordinata, per giungere ad un pirotecnico scontro conclusivo fra le forze del bene e quelle delle tenebre.
Ma non si può tacere l’abilità dell’autore nel manovrare una trama ostica, dai molteplici detour narrativi, dai colpi di scena continui, nella quale tutti i fili tirati, giungono ad un’armoniosa e definitiva conclusione; né la maestria nel tratteggiare una miriade di caratteri che, viste le loro caratteristiche, sia fisiche che psicologiche, si potrebbero apparentare più all’universo Marvel che a quello consueto del genere fantasy.
Un’opera prima di rutilante fantasia in cui l’immaginazione è al potere e dove i siderali spazi interstellari sono le quinte di battaglie, segreti oscuri e tradimenti che si susseguiranno fino all’ultima pagina, per arrivare a svelare l’origine di tutto.



Licenza di distribuzione:
Cesare Paris
Responsabile pubblicazioni - Bibliotheka Edizioni
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere