EVENTI

I Testimoni di Geova invitano tutti ad assistere al congresso: "Continuiamo a cercare il Regno di Dio"

August 4 2014
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

FORCHIA — I Testimoni di Geova invitano tutta la comunità locale al loro evento annuale che si terrà presso il centro congressuale di Forchia (BN). Il tema del programma di quest’anno è “Continuiamo a cercare prima il Regno di Dio!”

Salvatore Rufino, portavoce al congresso, ha dichiarato: “Fedeli appartenenti a diverse confessioni pregano per il Regno di Dio. Questo congresso spiegherà cos’è questo Regno e in che modo potrà incidere positivamente sulla nostra vita. Uno dei momenti clou del programma sarà il discorso del venerdì mattina, che indicherà cosa sta realizzando attualmente questo Regno a nostro vantaggio”. Ha aggiunto: “Una dottrina fondamentale dei Testimoni di Geova, che poggia su prove bibliche e storiche, è che Gesù Cristo abbia cominciato a governare nel 1914 in veste di Re del Regno di Dio. Il programma del congresso ricorda che quest’anno ricorre il centenario di quell’evento”.

A partire da questo fine settimana, e per le prossime due settimane, i Testimoni di Geova consegneranno personalmente a tutti gli abitanti di alcune zone tra Benevento, Caserta e Napoli l’invito per tale occasione. Il congresso che si terrà a Forchia in c.da Rella, durerà tre giorni e inizierà venerdì 22 agosto 2014, alle 9:20.

E prevista un’affluenza di circa 4.000 persone per assistere al programma di istruzione biblica. L’ingresso è gratuito. I congressi dei Testimoni di Geova sono finanziati interamente tramite donazioni.

In tutto il mondo i Testimoni di Geova sono più di 7.900.000 e sono suddivisi in oltre 113.000 congregazioni.

Link:


Licenza di distribuzione:
Salvatore Rufino
Ufficio Pubbliche Relazioni - Ufficio Pubbliche Relazioni dei Testimoni di Geova
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere