SOCIETA

I Tigli 2: vent'anni di un sogno d'impresa, partendo dai più deboli

December 13 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Sabato 15 dicembre la coop sociale I Tigli 2, con sede a Gorgo al Monticano (TV), celebra i suoi primi vent'anni di attività. Nell'occasione, inaugura una sede produttiva di 2.800 mq acquisita – caso unico in Italia - grazie al Mise. Nel 2018 la coop segna un +24%.

Quando tutto cominciò, il 21 dicembre 1998, nessuno avrebbe potuto neppure lontanamente immaginare che la cooperativa sociale I Tigli 2 avrebbe fatto tanta strada.
Eppure, solo vent'anni dopo, quell'azzardo di un gruppo di volontari Aitsam (associazione italiana tutela salute ambientale), riuniti attorno alla figura di Tali Corona, è stato un modello dai frutti eccezionali. L'esperienza imprenditoriale, partita inizialmente con l'attivazione di piccoli laboratori produttivi per l'integrazione sociale di persone affette da disagio psichico, si è trasformata nel tempo in una delle maggiori aziende che oggi lavora, oltreché nel Trevigiano, anche nelle province di Pordenone, Venezia, Padova e Udine.

Un fatturato 2018 di quasi 10 milioni di euro, con una crescita annuale del +24%, una struttura di 400 soci lavoratori (fra i quali oltre un centinaio appartenenti alla cosiddette categorie svantaggiate o deboli), una crescita del numero di occupati che nell'ultimo anno sfiora il +10%, I Tigli 2 si appresta a festeggiare i suoi primi vent'anni di attività.
La cerimonia di celebrazione del ventennale, prevista sabato mattina 15 dicembre alle ore 10.45 nella zona industriale di Gorgo al Monticano in cui ha sede principale I Tigli 2 (in via Veneto, 13), sarà sobria ed essenziale, come è nello stile della cooperativa, che è diventata grande, ma non ha perso di vista i suoi valori di riferimento: solidarietà, rispetto per le persone, impegno, affidabilità, professionalità e competenza.
Oltre a festeggiare il ventennale, la cerimonia di sabato mattina prevede il taglio del nastro di un nuovo capannone, 2.800 mq a fianco alla sede direzionale della cooperativa, al civico 11 di via Veneto, al cui interno I Tigli 2 ha allestito laboratori e servizi per le industrie clienti.

“Abbiamo acquisito questo nuovo capannone – spiega il presidente de I Tigli 2, Mario Vendrame – grazie ad uno speciale finanziamento del Ministero dello Sviluppo economico. Il nostro è il primo e, per ora, unico caso di questo genere in Italia. La cosa, naturalmente, ci riempie di orgoglio. Il Ministero ha premiato la nostra affidabilità e serietà aziendale. Quello che ripeto spesso a chi non ci conosce è che la forza de I Tigli 2 deriva dal non aver mai intrapreso la strada dell'assistenzialismo (il fatturato 2018 deriva solo per il 18% da commesse pubbliche, il resto lo realizza nel mercato, con clienti privati), bensì dall'aver cercato sempre nuovi ambiti di lavoro, differenziando i settori e il rischio d'impresa, cercando da un lato di offrire servizi di elevata qualità, soddisfacendo le richieste dei clienti, dall'altro avendo come primo obiettivo l'inserimento di persone con disabilità oppure deboli, spesso per percorsi di vita sfortunati. Per raggiungere questi obiettivi, abbiamo puntato innanzitutto sulla formazione e competenza dei collaboratori (nel 2018 in cooperativa abbiamo attivato 28 corsi interni che hanno coinvolto 338 dei nostri soci lavoratori), sulle certificazioni di qualità, sul dialogo continuo con i nostri partner-clienti, su iniziative di welfare rivolte ai lavoratori”.

Oggi I Tigli 2 è una cooperativa sociale che offre tanti servizi differenti, a clienti pubblici e privati: laboratori e servizi per l'industria (come ad esempio assemblaggi, confezionamento e controllo qualità), servizi in outsourcing, gestione di piazzole ecologiche, spazzamento urbano, servizi cimiteriali, giardinaggio e manutenzione del verde, raccolta e trasporto di rifiuti urbani, servizi amministrativi, pulizie civili e industriali, pulizia di pannelli fotovoltaici, facchinaggio traslochi e sgomberi, manutenzione del patrimonio pubblico.

Alla cerimonia di inaugurazione di sabato mattina 15 dicembre interverranno il presidente de I Tigli 2 Mario Vendrame, varie autorità e molti sindaci; seguirà la benedizione del vicario generale del Vescovo di Vittorio Veneto, quindi si procederà con la visita al nuovo stabilimento.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Federica Florian
Responsabile pubblicazioni - Federica Florian
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere