SALUTE e MEDICINA

I vantaggi di una dieta equilibrata

January 9 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

È ben conosciuto che i fattori alimentari sono associati a malattie come diabete, osteoporosi, sovrappeso, obesità, ipertensione, ictus, alcuni tipi di cancro ed altro. Un’alimentazione inadeguata può ridurre l'immunità, aumentare la vulnerabilità alle malattie, e alterare lo sviluppo fisico e mentale dell'individuo.

❝Lasciate che il cibo sia la vostra medicina e la vostra medicina sia il cibo❞

Ippocrate


È ben conosciuto che i fattori alimentari sono associati a malattie come diabete, osteoporosi, sovrappeso, obesità, ipertensione, ictus, alcuni tipi di cancro ed altro.Un’alimentazione inadeguata può ridurre l'immunità, aumentare la vulnerabilità alle malattie, e alterare lo sviluppo fisico e mentale dell'individuo.
Mentre un’alimentazione equilibrata può prevenire e curare. Una delle questioni più importanti è il saper riconoscere la qualità dei cibi che mangiamo e la quantità che dobbiamo consumare per sentirci soddisfatti ed equilibrati. È essenziale sapere come combinare, in modo bilanciato, ogni gruppo di alimenti adattando i pasti alle esigenze personali.
Esistono quattro leggi alimentari, proposte dal medico Pedro Escudero[1], che possono aiutare a raggiungere questo obiettivo e sono fondamentali per pianificare i pasti sani.

Legge della qualità

Il cibo deve essere completo nella sua composizione per mantenere il corretto funzionamento di organi e sistemi del nostro corpo. Nel corso della dieta devono essere presenti: i carboidrati, le proteine, i lipidi, le vitamine, i minerali e anche l'acqua. In base a questa legge le diete vengono classificate come complete (varie) e incomplete (monotone).

Legge della quantità

La quantità di cibo deve essere sufficiente a soddisfare il fabbisogno calorico e nutrizionale del nostro corpo. Gli alimenti che forniscono principalmente calorie (energia) sono i carboidrati e i lipidi. In base a questa legge, le diete sono classificate come: sufficienti, insufficienti, generose o eccessive.
Così, le diete per dimagrire che sono troppo restrittive sono considerate insufficienti perché generano una riduzione del peso a scapito di un contenuto calorico che non copre il fabbisogno nutrizionali di base della persona.

Legge dell’armonia

I principi nutritivi, che compongono l'alimentazione, devono mantenere un rapporto proporzionale tra loro in modo che ognuno apporti una parte del valore calorico totale. Si raccomanda che la dieta contenga queste percentuali di valore totale calorico: Proteine: 12-15%; lipidi: 25-30%; carboidrati: 50-60%. Se non ci si nutre in un modo armonico, difficilmente il nostro corpo può digerire e utilizzare in modo ottimale gli alimenti assunti. Per questo motivo è fondamentale creare un clima di serenità prima e durante l'atto del mangiare.

Legge dell’adattamento

Ogni dieta deve essere appropriata al singolo individuo, tenendo presente età, sesso, attività, stato di salute, abitudini culturali ed economiche. Ciò implica una scelta adeguata degli alimenti e una preparazione appropriata.
Se comprendiamo che siamo un essere integro, composto da un corpo, una mente e uno spirito, e dedichiamo il tempo necessario a riconoscere e gratificare noi stessi armonicamente, sicuramente saremo più vicini a ottenere uno stile di vita salutare e di conseguenza uno sviluppo del nostro corpo sano e forte per affrontare le diverse sfide che la vita ci offre lungo la strada.




DOTT.SSA IVANA MILKOVIC NUTRIZIONISTA

STUDIO PASSO CARLO GOLDONI, 2 TRIESTE

TEL +39 331 1710978

EMAIL:IVAMILKI@GMAIL.COM



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Ivana Milkovic
TITOLARE - dott.ssa ivana milkovic Nutrizionista Trieste
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere