SOCIETA

Il 13 settembre riapre il Mercato Centrale Roma: tutte le novità

September 10 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Mercato Centrale Roma riparte in totale sicurezza con una rinnovata squadra di artigiani, compreso il nuovo progetto ristorante e cocktail bar, a cui si affianca un interessante calendario di eventi. Primo fra tutti la festa di apertura, in calendario venerdì 17 settembre con dj set, musica dal vivo e le bontà delle botteghe.

Lunedì 13 settembre, dopo quasi un anno di chiusura forzata a causa della pandemia, il Mercato Centrale Roma riapre finalmente al pubblico per tornare a essere un luogo da vivere e condividere in totale sicurezza. La storica cappa Mazzoniana della Stazione Termini torna così ad animarsi dei profumi, sapori e suoni degli artigiani del gusto, che dal 2016 sono il cuore pulsante di questo luogo dal fascino senza tempo.

Umberto Montano, Presidente di Mercato Centrale, ha commentato: «Riapriamo finalmente! Torniamo al lavoro con la passione e l’ottimismo di sempre ma stavolta siamo guidati anzitutto dalla prudenza. Questa inattesa e indesiderata nuova stagione di Mercato Centrale Roma ci impone di essere al fianco delle istituzioni attraverso il più scrupoloso rispetto delle regole, che sono l’ingrediente principale per tornare a quella tanto agognata normalità che ci restituirà il sorriso, l’abbraccio e la gioia di stare insieme in libertà. Per noi è fondamentale perché è li che si colloca l’autentica esperienza del Mercato Centrale, luogo d’elezione del cibo di qualità e della socialità di cui, nonostante la pandemia, si continua ad avvertire forte il bisogno. La nostra ripartenza deve quindi farsi anche occasione di condivisione e aggregazione ma nella massima sicurezza».

Per la riapertura Mercato Centrale conferma e rilancia la formula vincente che unisce qualità, convivialità e legame con il territorio. Agli artigiani che fanno parte della squadra fin dal suo esordio si aggiungono nuovi protagonisti, di lunga e affermata tradizione o giovani esordienti di talento, tutti accomunati dalla passione e la professionalità indispensabili per poter giocare con i colori di Mercato Centrale.

I nuovi artigiani
Al suo debutto al Mercato la Famiglia Ercoli della storica gastronomia fondata nel 1928 a cui è affidata la bottega Il vino al bicchiere con un’offerta variegata - sia in bottiglia che alla mescita - che spazia tra le etichette storiche o i grandi classici e le etichette estere, i vini bio-dinamici e i vini naturali.
La nuova bottega Il Gelato è affidata al maestro gelatiere altoatesino Günther Rohregger. Il suo è un gelato artigianale rivisitato con estro e creatività e preparato con ingredienti d’eccezione: dall’acqua Plose delle Dolomiti usata per i sorbetti, fino al pino mugo dell’Alto Adige per una esplosione di sapori e abbinamenti che lasceranno a bocca aperta.
Arrivano per la prima volta al Mercato Centrale anche Matteo Insegno e Fabio Sardella con la bottega Il cornetto salato: i sublimi cornetti prodotti dalla effervescente coppia di amici vengono farciti con ripieni che si ispirano ai sughi tradizionali della cucina romana, rivisitati in chiave originale e contemporanea.

Il Ristorante Locanda di Stazione
Il progetto temporaneo di ristorazione Scabeat al primo piano del Mercato Centrale si è concluso fra il plauso incontrastato di critici e appassionati, per dar vita a quello molto impegnativo di Scabin QB (Quanto Basta) presso il Mercato Centrale di Torino. Davide Scabin torna a casa, insomma, pur restando nel team di Mercato Centrale, con un progetto assai ambizioso: riaffermare i valori più autentici della cucina popolare italiana.
Il testimone passa così a un giovane di grande talento per creatività e visione Giovanni Alferini Bertugno con la nuova Locanda di Stazione, in apertura a ottobre al primo piano. Giovanni è un giovanissimo ristoratore che ha fatto della sua passione per la cucina e per il mondo dell’enogastronomia il cuore pulsante di una attività in continua crescita.
Locanda Di Stazione sarà un format di cucina popolare, fatto di sapori ritrovati con la collaborazione diretta con tutti gli artigiani del mercato, che diventano fornitori di prodotti e materie prime. A completare l’offerta anche un cocktail bar vintage, curato dai fratelli Piccerillo. Locanda come una volta e miscelazione all’italiana con il primo vero cocktail bar di stazione daranno vita a un progetto in grado di unire tutte le eccellenze artigiane sotto la supervisione dello stile, della passione e della visione contemporanea.

Le altre novità
Da sempre nella squadra degli artigiani di Roma, per la nuova stagione del Mercato il maestro del ramen Akira Yoshida arricchisce la sua proposta di street food giapponese affiancando ai suoi famosi ramen una nuova eccellenza: i gyōza (ravioli giapponesi). Si rinnova anche la proposta nella bottega di Andrea Orecchioni: nella sua La cucina di pesce i protagonisti sono i piatti che omaggiano ed esaltano con originalità la cucina della sua terra, la Sardegna.

Non solo food
La riapertura del Mercato Centrale Roma è segnata anche da un ricco palinsesto di eventi, che torneranno a renderlo l’importante punto di incontro e confronto che è sempre stato. Primo fra la festa di riapertura in calendario venerdì 17 settembre: dalle 18.30 dj set, musica dal vivo e le bontà delle botteghe artigiane daranno il benvenuto al pubblico per festeggiare insieme la ripartenza del Mercato Centrale Roma (green pass obbligatorio, tutte le informazioni su: https://www.mercatocentrale.it/roma

Mercato Centrale di Roma – via Giovanni Giolitti, 36 ROMA
Aperto tutti i giorni dalle otto e mezzanotte
www.mercatocentrale.it/roma/



Licenza di distribuzione:
Mariella Belloni
Vicecaporedattore - Marketing Journal
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere