TURISMO

Il 2017 dei noleggi auto. Numeri in aumento, l'Italia rimane la preferita dagli europei

January 24 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Come ogni gennaio, HAPPY-CAR pubblica uno studio circa l’anno appena concluso dove vengono analizzati e presentati i dati raccolti a livello europeo grazie alla sua estesa rete che ne fa il comparatore di prezzi più grande del continente. Lo scopo è analizzare i trend dei clienti italiani e compararli con quelli delle altre nazioni europee. Particolare attenzione è stata posta sulle località dove state effettuate le prenotazioni in modo da dedurre le mete preferite dai clienti.

Un 2017 in crescita, più prenotazioni nazionali: nelle città e nelle isole

Dando uno sguardo ai dati totali delle prenotazioni, si conferma uno degli andamenti tipici del nostro paese: l’Italia è sicuramente la meta preferita dagli stessi italiani. Infatti, ben il 70% delle prenotazioni della piattaforma italiana si svolgono sul territorio nazione. Il dato è addirittura in crescita rispetto all’anno precedente quando le prenotazioni interne erano “solo” il 61% del totale. Il dato risalta ancora di più se lo si confronta con le altre nazioni europee: se olandesi e tedeschi effettuano prenotazioni “in casa”, rispettivamente nel 18 e nel 34% dei casi, in Francia le prenotazioni interne sono giusto del 50%, mentre in Spagna, in mercato più simile a quello italiano, il dato è del 64%.
Volgendo lo sguardo invece su un altro tipo di dati, quelli legati ai costi, si nota anche in questo caso come i trend degli anni precedenti siano confermati, specialmente se si scorporano i dati per zone, ovvero nord centro e sud. Anche se un po' ovunque il rapporto tra prezzo e giorni di prenotazione è un leggero aumento, le isole e le località di villeggiatura hanno prezzi più alti e prenotazioni per più giorni rispetto alle grandi città come ad esempio Roma e Milano, nei grossi centri le auto si prenotano anche lontano da aeroporti e per meno giorni. Nelle 10 città dove sono stati effettuati più noleggi, proprio Milano è risultata avere il rapporto prezzo per giornata più basso con una media di 13,60€. Dall’altro lato si trovano le città isola, soprattutto sarde, con Cagliari in testa (28,94€).

Le città più gettonate, Catania è la preferita dagli italiani

Se si analizzano le città dove in assoluto sono stati effettuati più noleggi nel 2017, si possono tirare diverse conclusioni. La prima è che, grazie all’aumento delle prenotazioni interne, tutte le top 10 sono italiane, mentre l’anno passato comparivano Rodi in Grecia e Ibiza in Spagna. Delle new entry, spiccano Bari e Lamezia Terme che addirittura è la quinta scelta assoluta. Questo aumento di prenotazioni è dovuto soprattutto alle nuove rotte di molte compagnie aeree low cost verso gli aeroporti di queste località.

La città con più prenotazioni auto in assoluto è invece Catania che, rispetto al 2016, scalza Roma e Napoli. Le uniche due città del nord che fanno parte della top 10, sono Milano e la vicina Bergamo. Le preferenze ricadono più sulle località sarde, Cagliari e Olbia (e Alghero che non è nella classifica per poco) e quelle siciliane come Palermo e, appunto Catania, ma anche Trapani e Messina.

Fuori dai confini nazionali

Se il 70% dei noleggi sono italiani, il restante 30% si concentra soprattutto in Spagna (8,5%) dove sono isole a piacere: le prime due località sono Palma di Maiorca e Ibiza nelle Balearie, mentre la terza è Las Palmas nelle Canarie. Dopo la Spagna, le nazioni straniere più gettonate sono Grecia, Portogallo e Francia, nell’ordine. Insomma, il sud dell’Europa!

Invece al contrario? Come si comportano i clienti delle altre nazioni nei confronti dell’Italia? Anche nel 2017 il nostro paese, insieme alla Spagna, è stato uno dei favoriti dagli europei. Per i nord europei, solo le nostre isole ad attrarre di più: per gli olandesi e i tedeschi, l’Italia è la terza scelta dopo la Spagna e le località più gettonate sono le siciliane Catania e Palermo e la sarda Olbia. I clienti spagnoli invece sfruttano molto i numerosi collegamenti aerei che l’aeroporto di Bergamo offre verso numerose città di Spagna, facendo cosi dell’Italia la nazione favorita al di fuori della penisola iberica. Infine, anche le prenotazioni provenienti dalla Francia si allineano con il resto d’Europa, dove si scelgono le località del sud.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere