SPORT

Il «Calcio per l'amicizia» ha organizzato un dibattito tra esperti sullo sviluppo dello sport durante la pandemia

November 26 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Il «Calcio per l'amicizia» ha organizzato un dibattito tra esperti sullo sviluppo dello sport durante la pandemia

Gli esperti della tavola rotonda internazionale online "Motivazione e formazione durante la pandemia: l'impatto delle tecnologie e Internet sullo sport" sono stati d'accordo sul fatto che la pandemia darà un impulso allo sviluppo degli eSport ed espanderà la percezione degli sport nel mondo. Ci si aspetta il rafforzamento di una tendenza già esistente: negli ultimi 3-4 anni il pubblico degli eventi eSport è cresciuto 5-6 volte.

La discussione è stata lanciata dal Programma sociale internazionale per bambini "Calcio per l'amicizia" di PAO "Gazprom", che nel 2020 porta per la prima volta online l'intera edizione, e l'annuale Campionato Mondiale per giovani partecipanti da oltre 100 paesi si svolge nel nuovo simulatore di calcio Football for Friendship World. In futuro, l'applicazione diventerà una piattaforma di gioco dove chiunque potrà allenarsi, unirsi in formazioni internazionali miste e giocare il proprio gioco preferito nel formato "Calcio per l'amicizia" senza uscire di casa.

"Video della tavola rotonda"

Gli esperti invitati - calciatori ed atleti di eSport - hanno condiviso il loro punto di vista su come la pandemia influenza il processo di allenamento e se in futuro gli eSport possano diventare un vero e proprio sostituto dello sport tradizionale. Dell'impatto della pandemia sugli sport professionistici hanno parlato il consigliere del presidente della Federcalcio russa e ambasciatore del programma “Calcio per l'amicizia” Aleksej Smertin e la gran maestra, tre volte vincitrice delle Olimpiadi mondiali di scacchi e campionessa europea di scacchi Alexandra Kosteniuk. Igor Bugaenko, capo del dipartimento progetti speciali della Federazione russa degli sport informatici, ha parlato dello sviluppo degli eSport russi. Alla discussione hanno partecipato i rappresentanti dello Schalke 04: il capo della divisione eSports Tim Reichert, l'allenatore della League of Legends Dylan Falco e il giocatore professionista della FIFA Tim Schwartmann ("Tim Latka"). La discussione è stata moderata dal conduttore del canale televisivo Euronews Andy Robini.

Igor Bugaenko ha espresso fiducia nel fatto che la pandemia può avere un impatto positivo sullo sport: “Nonostante la cancellazione di molti eventi sportivi offline, ci sforziamo di preservare la qualità e lo spirito delle competizioni che si svolgono online oggi. La pandemia ha influito sul come le persone gestiscono il proprio tempo libero. Penso che la principale conquista di questo periodo sia l'estensione della percezione dello sport e la rivalutazione del ruolo degli eSport nel mondo". L'esperto ha anche evidenziato che la Russia è stata uno dei primi paesi a riconoscere ufficialmente gli eSport. Secondo Bugaenko negli ultimi 3-4 anni il pubblico degli eventi eSport sarebbe cresciuto 5-6 volte.

Secondo Aleksej Smertin gli eSport, tuttavia, difficilmente possono essere paragonati agli sport tradizionali con il loro "superamento fisico di sé stessi, il dolore e i risultati difficili da ottenere". Allo stesso tempo, quando si parla dell'approccio a livello professionistico, sia nello sport tradizionale o in quello elettronico è importante essere concentrati sul raggiungimento del risultato, da questo punto di vista non c'è differenza tra loro.

Tim Schwartmann (Tim Latka) concorda su questo: "Se i giovani vogliono avere successo - che si tratti di eSport o calcio tradizionale - devono prepararsi molto per la partita e non devono accontentarsi di ciò che hanno ottenuto".

Oggi molti club calcistici sviluppano l'eSport come un settore a parte. "Negli ultimi anni, la popolarità degli eSports e è diventata evidente. Investendo in questa direzione, vogliamo stabilire un dialogo con la generazione più giovane degli appassionati di calcio", spiega Tim Reichert, responsabile del dipartimento eSport dello Schalke 04. Reichert prevede che la fusione di sport tradizionali e digitali accelererà di molto a causa dell'autoisolamento. Gli eSport hanno già molto in comune con gli sport tradizionali: struttura dei campionati, competizioni, requisiti mentali per i giocatori e allenamento regolare.

Alexandra Kosteniuk ha osservato che gli ultimi mesi sono stati significativi per lo sport: "La pandemia ha aperto un vero vaso di Pandora per i giocatori di scacchi: se prima parte delle nostre competizioni erano già tenute online, ora questo è il formato più pratico sia per gli spettatori che per i partecipanti ". Secondo lei, la pandemia ha provocato negli ultimi mesi un aumento di interesse per le competizioni online "anche per gli scacchi, che non sono uno degli sport più amati dagli spettatori, per non parlare del mondo degli eSport in generale".

Informazioni sul programma

Il programma sociale internazionale per bambini "Il calcio per l'amicizia" è organizzato da PAO "Gazprom" dal 2013. Nelle ultime sette edizioni il programma ha riunito più di 6 mila partecipanti e ha avuto oltre 5 milioni di sostenitori.

I partecipanti al programma, Giovani calciatori e Giovani giornalisti, sono ragazzi e ragazze di 12 anni, compresi quelli con disabilità. Come rappresentanti di diversi Paesi e culture, i Giovani calciatori si uniscono in formazioni miste e con il proprio esempio mostrano che nazionalità, sesso e possibilità fisiche non impediscono di giocare nella stessa squadra. I Giovani giornalisti illuminano gli eventi del programma nel centro stampa internazionale per bambini. Tutti i partecipanti ricevono lo status di Giovani ambasciatori e al loro ritorno a casa continuano a condividere l'esperienza acquisita con il "Calcio per l'amicizia" e promuovono i valori universali: l'amicizia, l'uguaglianza, la giustizia, la salute, la pace, la dedizione, la vittoria, la tradizione e l'onore.

Il "Сalcio per l'amicizia" è sostenuto da UEFA, FIFA, federazioni calcistiche e importanti club di calcio da tutto il mondo, fondazioni internazionali di beneficenza per bambini, atleti famosi ed esponenti del mondo dell'arte. Il progetto ha vinto numerosi premi internazionali e nazionali nei settori della responsabilità sociale, dello sport e della comunicazione, ivi incluso il record mondiale per la sessione di allenamento più multinazionale della storia del calcio.

Nel 2020 il "Calcio per l'amicizia" si svolgerà in formato online. La piattaforma digitale unirà più di 10 mila i giocatori di tutte le età e diventerò la base per eventi agonistici internazionali per bambini, ma anche spazio di gioco, dove chiunque sarà in grado di allenarsi, unirsi a formazioni internazionali miste e giocare al gioco preferito nel formato "Il calcio per l'amicizia" senza uscire di casa.

Risorse internet ufficiali del programma

Materiali foto e video per i mass-media: http://media.footballforfriendship.com
Sito web: https://www.gazprom-football.com/football-for-friendship/
Instagram: https://www.instagram.com/footballforfriendship/
Facebook: https://www.facebook.com/FootballForFriendship/
YouTube: https://www.youtube.com/user/FOOTBALL4FRIENDSHIP
Wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Calcio_per_l’amicizia
Twitter: https://twitter.com/f4fprogramme



Licenza di distribuzione:
Julia Kalinina
pr-manager - Gazprom Football for Friendship
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere