SALUTE e MEDICINA

Il Canto di Partenope VIII Convegno FIAP

October 11 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Il Canto di Partenope. La Psicoterapia sulla rotta del cambiamento Convegno Internazionale FIAP Federazione Scuole di Psicoterapia Trauma e genoma. Empatia e affettività. Le nuove frontiere della psicoterapia Stazione Marititma - Napoli 4-7 ottobre 2018

Un evento di indubbio valore scientifico e artistico. Una occasione di confronto fra scuole di diverso approccio che ha offerto l’opportunitá di riflettere sulla professione terapeutica e sulle possibili integrazioni fra scuole.
Testimone di questa significativa occasione é stata Napoli con una dedica a Partenope, la sirena più bella del golfo, alla quale si attribuisce la nascita della città stessa. Dal 4 al 7 ottobre 2018 la Stazione Marittima di Napoli ha visto alternarsi nomi di rilievo Internazionale che hanno supportato la ricerca con metodologie e strumenti dove nulla é lasciato al caso ma é supportato da una profonda conoscenza della materia.
Patricia Crittenden, specializzata in ecologia e sviluppo della famiglia, dal suo lavoro negli ambiti dell’educazione speciale e di tutela dei minori ha ricavato oltre a numerosi studi empirici, un approccio alla valutazione e all’interpretazione delle strategie di attaccamento volto principalmente all’applicazione clinica. Svolge un’attività didattica internazionale ed é presidente della International Association for the Study of Attachment. Insieme ad Andrea Landini M. D. Neuropsichiatra infantile, Psicoterapeuta, Direttore del Family Relations Institute di Miami, attraverso filmati e accurate descrizioni di casi clinici, si é soffermata sugli effetti del trauma e le strategie utilizzate per sopravvivere al dolore mostrandoci in vivo le risposte disfunzionali di una madre nei confronti del figlio e l’attivazione di comportamenti che possono incidere in maniera pesante sul percorso evolutivo dei figli stessi. Situazioni particolarmente stressanti che una madre si trova a vivere possono infatti incidere sul feto e sull’espressione dei suoi geni. Esiste però anche la possibilità di modificare una parte del DNA. Dentro al genoma, sostiene infatti la Crittenden, autrice del testo: Il modello dinamico-maturativo dell’apprendimento, vi é la possibilità di elaborare le l’esperienze rileggendole in maniera diversa. Sappiamo infatti che il nostro DNA, recente scoperta della biologia, é in grado di modificare la propria struttura. Il suo modello dinamico-maturativo si rivela uno strumento di fondamentale importanza per i contesti caratterizzati da maltrattamento dei minori, collocazione in affido, intervento precoce sui disturbi relazionali, violenza in famiglia e abuso di sostanze, al fine di prevenire gravi disturbi mentali e problemi futuri di genitorialita.
Interessantissime riflessioni ci sono giunte anche da Frank Lachmann, dell’ Institute for the Psychoanalytic Study of Subjectivity, New York, il quale ha posto l’attenzione sull’empatia e l’affettività. Intervistato da Margherita Spagnuolo Lobb prima del Congresso Lachmann, aveva esposto le sue avvincenti teorie evidenziando aspetti fondamentali per il percorso terapeutico.
Fra gli intervenuti anche il filosofo Felice Cimatti, che proviene da una famiglia di artisti e ha parlato del suo ultimo libro Cose. Per una filosofia del reale. “C’é un vantaggio ad essere una cosa, non hai bisogno di spiegare nulla....”.
A chiudere il Convegno é intervenuto il professor Giuseppe Luigi Aversa dell’Universitá La Sapienza e Tor Vergata di Roma, che ha affascinato tutti i partecipanti con una prolusione nella quale ha affrontato il senso della parola riflettere, si è poi soffermato sulle dimensioni spazio-temporali della terapia.
Nella giornata conclusiva é intervenuto il Sindaco di Napoli De Magistris a portare i saluti della città Partenopea mostrando gradimento per un Convegno scientifico di importanza rilevante dove si alternano le migliori proposte in ambito psicologico e neuroscientifico.
Il Presidente uscente Giuseppe Ruggiero ha salutato tutti i partecipanti.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Paola Dei
Ufficio Stampa - Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere