CORSI

Il futuro si sceglie oggi: il 25 novembre l’Open Day del primo liceo biomedico di Roma

November 24 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Al Pio IX Aventino, concrete opportunità in ambito medico sanitario per gli iscritti all’anno scolastico 2018-2019

Al termine dell’ultimo anno delle scuole medie inferiori, i ragazzi si apprestano a scegliere per il loro futuro. Lo scenario attuale vede i giovani coinvolti in notevoli problemi di disoccupazione ma gli istituti scolastici si stanno muovendo per garantire loro concrete opportunità tramite l’alternanza scuola-lavoro e formazione specializzante.

Proprio in questa ottica, l’Istituto paritario Pio IX Aventino di Roma ha deciso per l’anno scolastico 2018-2019 di avviare il nuovo Liceo Scientifico delle Scienze Applicate con Curvatura Biomedica, unico nella capitale, in grado di formare i più giovani in ambito medico e scientifico. Questa scelta nasce dalla volontà di dare opportunità concrete ai giovani agevolandoli nell’accesso alle facoltà del settore medico-sanitario in cui la domanda è sempre crescente e i tassi di occupazione toccano il 95% entro 5 anni dal conseguimento della Laurea.

L’Open Day per mostrare a futuri studenti e genitori tutte potenzialità del percorso formativo della durata di cinque anni, è fissato per il 25 novembre 2017 dalle 10:30 presso l’Istituto Pio IX, sito a Roma in via di Santa Prisca 8.
La proposta formativa si avvale della collaborazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore – Policlinico Universitario A. Gemelli – che sarà parte costitutiva del Comitato Scientifico e partner per i laboratori pratici che gli studenti dovranno frequentare.

Il 25 novembre, in occasione dell’Open Day del Pio IX, si susseguiranno gli interventi di istituzioni e docenti. Dopo l’introduzione del Prof. Amedeo Ianniccari, Docente universitario di “Economia e gestione delle imprese” e consulente aziendale, intervengono alla giornata di presentazione: Gabriele di Giovanni, Direttore del Pio IX; Gildo De Angelis, Direttore Generale dell’USR Lazio (Ufficio Scolastico Regionale del Lazio); Rodolfo Lena, Presidente della Commissione politiche sociali e salute della Regione Lazio; Alfredo Pontecorvi, Direttore dell’unità complessa di endocrinologia e malattie del metabolismo del Policlinico Gemelli di Roma; Mario Rusconi, Vicepresidente ANP (Associazione Nazionale Dirigenti e Alte Professionalità della Scuola) che ricoprirà il ruolo di Preside del nuovo liceo biomedico.

Tra i temi in evidenza all’Open Day del 25 novembre:
- Presentazione del Pio IX e mission del nuovo liceo biomedico
- Approccio metodologico del Liceo biomedico
- Formazione bioetica
- Visione scientifica innovativa
- Learning in the job e attività di laboratorio
- Servizi e agevolazioni per gli studenti


Alcune informazioni sul Liceo Biomedico Pio IX

Il Liceo Scientifico delle Scienze Applicate con Curvatura Biomedica si aggiunge alla proposta formativa dell’Istituto Pio IX che accompagna i giovani dalle scuole primarie fino a quelle secondarie superiori.

All’interno della splendida struttura di fine Ottocento, l’insegnamento viene garantito da docenti qualificati, affiancati da un Comitato Scientifico cui fanno parte i docenti di materie coadiuvati da Personale Medico riconosciuto, la cui finalità è guidare lo studente a maturare le competenze necessarie (umane, etiche, scientifiche) e garantire la necessaria serenità nell’affrontare i futuri test di accesso alle facoltà medico-sanitarie.

Il nuovo Liceo rispetta tutti i parametri previsti dalle direttive del MIUR – Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca - relative alle ore di didattica, ma vengono incrementate le ore dedicate alle discipline scientifiche e sono previste attività di laboratorio obbligatorie con rientri settimanali (30h/anno nel biennio, 50h/anno nel triennio). Viene inoltre curato con particolare attenzione l’insegnamento dell’informatica e della lingua inglese, utilizzando il metodo CLIL (Content and Language Integrated Learning).

Formazione e prospettive future: il titolo di studio conseguito al termine del percorso formativo, agevola l’accesso a tutte le facoltà universitarie con particolare riferimento a Medicina e Chirurgia, Ingegneria biomedica e robotica, Psicologia clinica, Farmacia, Biologia, Chimica, Infermieristica, Scienza dell’alimentazione, Fisica Medica, Veterinaria.

Il 90% degli studenti del primo liceo biomedico (sperimentazione del Ministero) ha agevolmente superato i test di ingresso alle facoltà di Medicina.





Licenza di distribuzione:
Stefania Caucci
Responsabile pubblicazioni - NewsCast srl
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere